fentanil

Il fentanil usato come droga

Il fentanil è un analgesico oppioide da 50 a 100 volte più potente della morfina. Questa sua elevata potenza fa aumentare notevolmente il rischio di overdose. Il fentanyl è probabilmente la droga illecita più pericolosa all’orizzonte.

Il fentanil

Il fentanil (anche noto come fentanyl o fentanile) è un analgesico oppioide (avente cioè i principi attivi dell’oppio) sintetico molto potente, simile alla morfina (il principale alcaloide contenuto nell’oppio), ma più potente di questa da 50 a 100 volte. [1, 2]

Il fentanil viene generalmente somministrato come farmaco, prima o dopo interventi chirurgici e nella terapia dei dolori cronici di origine tumorale. [3]

A volte viene anche usato per trattare pazienti con dolore cronico che sono fisicamente tolleranti verso altri oppioidi. [4]

Come farmaco il fentanyl viene prescritto sotto diversi nomi: come,

  • Durogesic®
  • Instanyl®
  • Ionsys®
  • Effentora®
  • PecFent®

Nell’ambito del suo uso illecito (abuso), il fetanyl è conosciuto invece con nomi gergali. Nei paesi anglosassoni come: China White, Synthetic Heroin, Drop Dead, Flatline, Lethal Injection, Apache, China Girl, Chinatown, Dance Fever, Great Bear, Poison, Tango & Cash, TNT. [5]

Perché, e come viene utilizzato

Quando viene prescritto da un medico, il fentanil viene spesso somministrato per iniezione, o tramite un cerotto transdermico, oppure sotto forma di losanghe. [6]

Nel suo uso non farmaceutico (quindi nell’abuso) viene usato [5]:

  • per via iniettiva (sottocutanea, intramuscolare, ecc.) ,
  • mediante l’ingestione di caramelle (assunzione trans-mucosa), o attraverso l’uso di cerotti.

Il fentanil in polvere o nei cerotti viene anche fumato o assunto per via intranasale (sniffo).

Come agisce il fentanil, quali i suoi effetti

Come l’eroina, la morfina e altri farmaci oppioidi (con azione farmacologica simile all’oppio), il fentanil agisce legandosi ai recettori oppioidi del corpo, che si trovano in aree del cervello che controllano il dolore e le emozioni. [7]

Quando i farmaci oppioidi si legano a questi recettori possono aumentare i livelli di dopamina nelle aree di ricompensa del cervello deputate al controllo degli equilibri fisiologici, producendo uno stato di euforia e di rilassamento. [8]

Gli effetti di fentanil assomigliano a quelli dell’eroina:

  • euforia,
  • sonnolenza,
  • nausea,
  • confusione,
  • costipazione,
  • sedazione,
  • la tolleranza,
  • la dipendenza,
  • depressione ee arresto respiratorio ,
  • perdita di coscienza,
  • coma,
  • morte.

I rischi associati al suo utilizzo

I recettori oppioidi si trovano anche nelle aree del cervello che controllano il ritmo respiratorio.

Elevate dosi di oppioidi, in particolare oppioidi potenti come il fentanil, possono causare l’arresto completo della respirazione, che può portare alla morte. [8]

David Raynes della National Drug Prevention Alliance ha dichiarato: “Il fentanyl è la droga illecita più pericolosa all’orizzonte” [11]

L’overdose di fentanyl

fentanil

L’elevata potenza di fentanil aumenta notevolmente il rischio di overdose, soprattutto se una persona che fa uso (abuso) di droga non è a conoscenza che una determinata polvere o una determinata pillola contiene del fentanil. [9]

Il fentanil venduto per strada può essere mescolato con l’eroina o la cocaina, il che aumenta notevolmente la sua potenza ed i potenziali pericoli derivanti dalla sua assunzione.

Un antagonista del recettore oppioide che inverte i sovradosaggi da oppioidi e ripristina la normale respirazione è il farmaco di sintesi naloxone, un farmaco che viene venduto col nome di Narcan.

Un’overdose di fentanil deve essere trattata immediatamente col naloxone e può richiedere dosi più elevate per invertire il sovradosaggio. [10]

        
    
      

  1. Volpe, Donna A., Grainne A. McMahon Tobin, R. Daniel Mellon, Aspandiar G. Katki, Robert J. Parker, Thomas Colatsky, Timothy J. Kropp, e S. Leigh Verbois. «Uniform Assessment and Ranking of Opioid μ Receptor Binding Constants for Selected Opioid Drugs». Regulatory Toxicology and Pharmacology: RTP 59, n. 3 (aprile 2011): 385–90. https://doi.org/10.1016/j.yrtph.2010.12.007.
  2. «Studies on 1-(2-Phenethyl)-4-(N-Propionylanilino)Piperidine (Fentanyl) and Its Related Compounds. VI. Structure-Analgesic Activity Relationship for Fentanyl, Methyl-Substituted Fentanyls and Other Analogues | Request PDF». ResearchGate. Consultato 5 dicembre 2018. http://dx.doi.org/10.1007/s11419-007-0039-1.
  3. «Fentanil – Fentanile». Consultato 5 dicembre 2018. https://www.my-personaltrainer.it/salute/fentanile.html.
  4. Masel, Eva Katharina, Robert Landthaler, Margit Gneist, e Herbert Hans Watzke. «Fentanyl buccal tablet for breakthrough cancer pain in clinical practice: results of the non-interventional prospective study ErkentNIS». Supportive Care in Cancer 26, n. 2 (2018): 491–97. https://doi.org/10.1007/s00520-017-3853-y.
  5. http://www.politicheantidroga.gov.it/media/1288/38_fentanili.pdf
  6. «DEA Diversion Control Division». Consultato 5 dicembre 2018. https://www.deadiversion.usdoj.gov/.
  7. «Increases in Drug and Opioid Overdose Deaths — United States, 2000–2014». Consultato 5 dicembre 2018. https://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm6450a3.htm
  8. Gutstein H, Akil H. Opioid Analgesics. In: Goodman & Gilman’s the Pharmacological Basis of Therapeutics. 11th ed. McGraw-Hill; 2006.
  9. Schumann, Heather, Tim Erickson, Trevonne M. Thompson, John L. Zautcke, e J. Scott Denton. «Fentanyl Epidemic in Chicago, Illinois and Surrounding Cook County». Clinical Toxicology (Philadelphia, Pa.) 46, n. 6 (luglio 2008): 501–6. https://doi.org/10.1080/15563650701877374.
  10. «Opioid Overdose Prevention Programs Providing Naloxone to Laypersons – United States, 2014. – PubMed – NCBI». Consultato 5 dicembre 2018. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26086633.
  11. Masnata, Leonardo. «Antidolorifico usato come droga: Il Fentanyl fa 8 morti al mese | il Salvagente». Consultato 5 dicembre 2018. https://ilsalvagente.it/2018/02/12/antidolorifico-usato-come-droga-il-fentanyl-fa-8-morti-al-mese/31599/.

Hai appena letto: Torna alla pagina principale