Zafirlukast: utilizzi, dosi, effetti collaterali

- Posted by Author: BFC in Category: Farmaci | 4 min read

Zafirlukast è un farmaco inibitore dei recettori dei leucotrieni. E'utilizzato per prevenire ed inibire l'asma, per trattare la rinite allergica e per prevenire difficoltà respiratorie durante gli esercizi fisici delle persone asmatiche.

asma 2

Zafirlukast

Zafirlukast è un farmaco uile per prevenire i sintomi dell’asma. Appartiene a quella classe di farmaci chiamati antagonisti dei recettori dei leucotrieni (LTRA). Agisce bloccando l’azione di alcune sostanze naturali che causano gonfiori ed irrigidimenti delle vie aeree.

Zafirlukast lo si trova in commercio sotto forma di compresse da assumere per via orale. Accoleit e Zafirst sono i suoi nomi commerciali più comuni.

A cos’è utile

Zafirlukast è un farmaco che può servire a controllare i sintomi dell’asma, ma che non cura l’asma. Non dev’essere utilizzato per trattare un improvviso attacco d’asma: per questi attacchi il tuo medico potrà eventualmente prescriverti un inalatore da utilizzare proprio durante l’attacco.

Zafirlukast a volte viene prescritto dai medici anche contro le riniti allergiche cioè quelle manifestazioni allergiche che colpiscono le prime vie aeree: il raffreddore da fieno, il naso che cola, la lacrimazione ed altri sintomi causati da una reazione allergica ai pollini o ad altre sostanze presenti nell’aria.

Zafirlukast viene anche usato a volte nei casi di difficoltà respiratorie durante l’attività fisica di persone asmatiche.

Zafirlukast

Posologia

Di solito i medici prescrivono l’assunzione di zafirlukast due volte al giorno: un’ora prima o due ore dopo i pasti. Continua a prendere zafirlukast anche se ti senti bene e non smettere di prendere zafirlukast senza aver prima parlato col medico.

In ogni caso questo farmaco andrebbe assunto ogni giorno, all’incirca alla stessa ora, rispettando sia le istruzioni riportate sull’etichetta del farmaco sia le prescrizioni del proprio medico o del farmacista, ed anche facendosi spiegare da loro qualsiasi cosa non ci fosse chiara.

Continua a prendere tutti gli altri farmaci prescritti dal medico per trattare l’asma. Non smettere di prendere nessuno dei farmaci o modificare le dosi di uno qualsiasi di questi farmaci a meno che il medico non ti dica di farlo.

Se dimentichi di prendere una dose di zafirlukast, assumila non appena te ne ricordi a meno di non essere in procinto di assumere quella successiva: in tal caso salta la dose con cui sei in ritardo.

In ogni caso, non assumere una dose maggiore di zafirlukast per compensare l’assunzione di una o più dosi precedenti.

Le controindicazioni

L’assunzione di questo farmaco è  controindicata,

  • ai soggetti affetti da un’insufficienza epatica grave,
  • alle donne in stato di gravidanza a meno che il loro medico non lo ritenga indispensabile,
  • alle donne durante il periodo dell’allattamento al seno in quanto viene escreto nel latte materno;
  • ai soggetti allergici questo principio attivo o uno dei suoi eccipienti.

Effetti collaterali

I possibili effetti collaterali più comuni  di zafirlukast sono:

  • il mal di testa,
  • la nausea,
  • un aumento delle transaminasi (AST ed ALT),
  • un dolore nella parte superiore destra dello stomaco,
  • il vomito,

Altri effetti collaterali meno comuni, e più rari, dovuti all’assunzione di zafirlukast sono:

  • la perdita dell’appetito,
  • un’eccessiva stanchezza,
  • la mancanza di energia,
  • il pizzicore,
  • l’ingiallimento della pelle o degli occhi,
  • sintomi influenzali,
  • eruzioni cutanee,
  • gonfiori degli occhi, del viso, delle labbra, della lingua o della gola,
  • difficoltà a respirare o a deglutire,
  • raucedine,
  • dolore, bruciore, intorpidimento o formicolio alle mani o ai piedi,
  • agitazione,
  • comportamento aggressivo,
  • ansia,
  • irritabilità,
  • sogni insoliti,
  • allucinazioni (vedere cose o sentire voci che non esistono),
  • depressione,
  • difficoltà ad addormentarsi o a dormire, irrequietezza,
  • comportamento suicidario (pensare di far del male o uccidersi, o pianificare o provare a farlo),
  • tremori (scuotimento incontrollabile di una parte del corpo).

Le sue possibili interazioni con altri farmaci

Sono possibili delle interazioni di zafirlukast con:

  • l’acido acetilsalicilico,
  • l’eritromicina,
  • azitromicina, claritromicina, 14-idrossiclaritromicina,
  • teofillina,
  • terfenadina.

Avvertenze

Prima di assumere zafirlukast informa il medico,

  • se hai, o se hai avuto una malattie al fegato,
  • se sei incinta, o se stai pianificando una gravidanza,
  • circa i farmaci e/o principi attivi a cui sei allergico,
  • circa i farmaci prescritti e non prescritti, le vitamine, i supplementi nutrizionali ed i prodotti a base di erbe che stai assumendo o che intendi assumere.

I farmaci che possono interagire col zafirlukast sono:

  • gli anticoagulanti (fluidificanti del sangue) come il warfarin, aspirina, amlodipina, diltiazem, felodipina, isradipina, nicardipina, nifedipina, nimodipina, nisoldipina, verapamil, carbamazepina, cisapride, ciclosporina, eritromicina, fenitoina,  teofillina, tolbutamide.
  • ma anche altri farmaci che non compaiono in questa lista.

Se stai assumendo questi o altri farmaci, per evitare / scongiurare effetti collaterali, il tuo medico potrebbe modificare la dose di zafirlukast.

Zafirlukast in gravidanza, e durante l’allattamento al seno

Non essendoci sufficienti studi che ne confermino la sicurezza, zafirlukast può essere utilizzato solo se è ritenuto indispensabile in quanto è controindicato alle donne in stato di gravidanza.

Se rimani incinta durante il trattamento col zafirlukast, contatta subito il tuo medico.

Non assumere zafirlukast durante l’allattamento al seno.

Conservazione

Tieni questo farmaco nella sua confezione originale ben chiuso e fuori dalla portata dei bambini.

Conservarlo a temperatura ambiente e lontano da luce, dal calore in eccesso e dall’umidità

Quando zafirlukast  è a carico del Servizio Sanitario Nazionale

Zafirlukast è a carico del Servizio Sanitario Nazionale limitatamente alle seguenti condizioni:

  • come trattamento di “seconda linea” dell’asma moderata persistente, in aggiunta agli steroidi per via inalatoria, quando questi non garantiscano un controllo adeguato della patologia, anche dopo associazione con β-2 agonisti,
  • come profilassi dell’asma da sforzo.

Un farmaco a base di zafirlukast

Un farmaco a base di zafirlukast è Accoleit 28CPR RIV 20MG: viene venduto al prezzo indicativo di  20,81 €.

Per approfondire


***

I nostri servizi e contenuti sono solo a scopo informativo. Segretiperstarbene.it non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento. Questo sito si basa sul supporto dei lettori: quando comprate attraverso i link sul sito, potremo ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione. Parecchi prodotti che presentiamo sono acquistabili online su Amazon.it, ma non siamo in alcun modo collegati ad Amazon. Il prezzo finale di vendita può variare per motivi indipendenti da noi: verificalo sempre prima di concludere l'acquisto.

A questo articolo ha contribuito

Author: BFC

Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.