Urina schiumosa o torbida: cause, sintomi, cosa fare

La torbidità (o schiumosità) dell’urina è solitamente dovuta alla presenza di: pus, cristalli, batteri, sangue o materiale lipidico nelle urine.

L’urina torbida

L’urina normale è limpida, ed ha un colore giallo paglierino.

Quando perde questo suo aspetto chiaro e limpido, viene definita torbida o schiumosa.

In presenza di urina torbida è sempre consigliabile consultare subito un medico.

L’urina torbida non è necessariamente indice di gravi problemi di salute, ma qualora lo fosse la tempestività dell’intervento può essere determinante nell’evitare complicanze.

urina torbida - foto
fonte: http://eclinpath.com/urinalysis/visual-features/urine/

Le possibili cause occasionali di un’urina torbida

L’urina torbida o schiumosa potrebbe presentarsi occasionalmente,

  • a fronte di una lieve disidratazione, la quale – quando si verifica in assenza di sintomi e se ne va rapidamente – di solito ha poche conseguenze,
  • in presenza di determinate condizioni che causano un eccesso di proteine ​​o sostanze cristalline nelle urine,
  • in presenza d’infezioni in qualsiasi parte del tratto urinario sia negli uomini che nelle donne; in tal caso possono apparire sangue e pus nelle urine  conferendole un aspetto torbido,
  • nelle donne – in particolare durante la gravidanza – in presenza di una vaginite o di perdite vaginali,
  • la presenza di sperma nelle urine negli uomini.

Le sue cause patologiche

Le malattie che possono essere associate ad un’urina torbida possono essere:

  • una cistite,
  • il diabete,
  • la gonorrea,
  • la clamidia – un’infezione sessualmente trasmessa, causata da un batterio,
  • i calcoli renali
  • una pielonefrite – una malattia infiammatoria del rene,
  • un’uretrite,
  • un’insufficienza renale,
  •  una tricomoniasi – un’infezione della vagina,
  • una prostatite.

I possibili sintomi associati

L’urina torbida può essere accompagnata da alcuni sintomi, tra cui:

  • un cattivo odore (dell’urina stessa),
  • la presenza di tracce di sangue (nelle urine),
  • una sensazione di bruciore durante la minzione,
  • un dolore addominale o di fianco,
  • una frequente o una ridotta minzione,
  • una minzione urgente,
  • spasmi della vescica o crampi nella zona addominale inferiore.

Cosa fare in caso di un’urina torbida

In presenza di un’urina torbida si dovrebbe contattare un medico. 

Il medico potrebbe prescrive i test delle urine e della coltura delle urine per identificare la causa alla base del disturbo. Più tempestiva è la diagnosi, più facilmente sarà possibile intervenire con terapie appropriate e ridurre i rischi di gravi complicanze.

Le complicanze associate all’urina torbida – che possono diventare gravi ed anche potenzialmente letali –  variano a seconda delle condizioni che la ganno causata.

Fonti

Articoli simili