Condizioni di salute

I rimedi naturali contro le emorroidi

I rimedi alternativi naturali ai disturbi che comunemente affliggono molti di noi, sono un argomento che trattiamo spesso.
Abbiamo già illustrato i diversi rimedi naturali contro alcuni di questi problemi: herpes, pelle secca, stitichezza ecc.
Ora tratteremo di quelli contro un altro disturbo molto comune e, allo stesso tempo, molto imbarazzante: le emorroidi.
rimedi naturali contro le emorroidi

I rimedi naturali contro le emorroidi

Molti di quelli che soffrono di emorroidi si rivolgono tardivamente al proprio medico perché si sentono in imbarazzo.

In verità le emorroidi sono un problema piuttosto diffuso di cui non ci si deve affatto vergognare.

Bisogna parlarne apertamente col medico, e magari anche col proprio erborista, al fine di trovare il rimedio migliore per prevenirle e per curarle, senza necessariamente dover affrontare un’operazione chirurgica.

Le emorroidi

Le emorroidi non sono altro che dilatazioni delle pareti di vene situate nel tratto terminale del retto e dell’ano.

Possono gonfiarsi ed infiammarsi sia internamente che esternamente, e possono sanguinare, fino ad arrivare anche a prolassi.

  • Le emorroidi interne si formano sopra gli sfinteri anali e quindi non possono essere viste dall’esterno.
  • Quelle esterne sono situate all’altezza degli sfinteri e sono solitamente visibili  col loro colore rosso-bluastro.

Quando si gonfiano, oltre che a provocare del prurito, sono anche molto dolorose e comportano spesso anche fatica nel camminare e nel rimanere seduti per lungo tempo.

Si tratta di un problema non indifferente che colpisce senza distinzione tra uomini e donne quasi tre milioni di italiani[1].

Nei casi più gravi può essere necessario un intervento chirurgico.

Però prima di arrivare alla chirurgia, possono essere presi in considerazione molti altri rimedi: da una migliore alimentazione allo smettere di fumare. Anche ai rimedi naturali che vi presentiamo.

Le cause delle emorroidi

Le cause delle emorroidi possono essere diverse. Nonostante non siano ancora accertate tutte le possibili cause per cui le emorroidi si infiammano e si gonfiano, le principali derivano,

  • dallo stress;
  • da una cattiva alimentazione (cibi con poche fibre, alimenti piccanti, cioccolato, alcol);
  • dal fumo;
  • dagli sbalzi ormonali;
  • dalla gravidanza.

Ma sono più spesso la conseguenza di una debolezza congenita delle pareti vasali della zona perianale.

Vediamo allora come, e con quali con rimedi naturali si possono curare le emorroidi esterne ed interne.

1) La centella

centerella

La centella è una pianta originaria dell’Asia, conosciuta per la sua efficacia nei trattamenti dei disturbi venosi, dunque anche delle emorroidi.

Le proprietà di questa pianta vanno ad agire sui vasi sanguigni rafforzandoli, e ridando tonicità alle pareti delle vene e dei capillari.

Allo stesso tempo, queste proprietà danno sollievo dal dolore in quanto favoriscono l’elasticità e la rigenerazione dei tessuti.

2) L’ippocastanoippocastano

La corteccia, ma anche i semi di quest’albero contengono alcuni elementi che vanno a contrastare gli enzimi che danneggiano le pareti dei vasi sanguigni.

L’ippocastano riduce anche i sintomi delle emorroidi, come il prurito ed il dolore.

Potete provare sia l’estratto della corteccia, sia una pomata a base d’ippocastano, da spalmare direttamente sulla zona interessata dalle emorroidi.

3) L’aloe vera

aloe vera

Non poteva mancare il gel ricavato da questa formidabile pianta, che grazie alle sue proprietà lenitive è un ottimo rimedio per calmare il dolore e per ridurre i gonfiori.

Potete utilizzare un gel di aloe vera, sia per le emorroidi interne sia per quelle esterne: in questo modo aiuterete il vostro corpo a contrastare l’infiammazione ed a rigenerare i tessuti danneggiati.

4) L’amamelide

Amamelide

Questa è un’altra pianta, diffusa sia in Nord America che in Europa, molto utilizzata per contrastare i disturbi dei vasi sanguigni.

Le foglie e la corteccia dell’amamelide hanno un’azione astringente: conseguentemente i tessuti e le pareti dei vasi sanguigni riprendono elasticità, e si tonificano riducendo in questo modo il dolore e l’infiammazione.

5) L’elicriso

Elicriso

L’elicriso è una pianta da cui si ricava un olio essenziale dalle proprietà antinfiammatorie ed analgesiche.

Queste sue proprietà vanno ad intervenire sui vasi sanguigni dilatati, portando un sollievo al dolore ed al prurito, e riducendo anche le infiammazioni.

Potete trovare anche una pomata a base di questa pianta da spalmare sulla zona interessata.

6) L’olio essenziale di cipresso

Olio essenziale di cipresso

La pomata a base di olio essenziale di cipresso è molto utile per calmare il dolore.

Infatti, ha delle proprietà anestetiche che danno un sollievo immediato quando viene spalmata nella zona interessata dalle emorroidi.

7) La vite rossa

vite-rossa

Nelle foglie della vite rossa sono contenuti dei principi attivi che hanno proprietà antinfiammatorie, i quali vanno ad intervenire sui vasi sanguigni dilatati facendoli rientrare.

Inoltre danno elasticità e proteggono anche i vasi  sanguigni: in tal modo prevengono i futuri rigonfiamenti.

8) L’olio di jojoba

Provate ad usare un’olio di jojoba sotto forma di una cera oleosa, simile al burro di karatè.

Ha notevoli proprietà emollienti, e perciò rende più morbido ed elastico il tessuto gonfio, e riduce l’infiammazione.

9) Il psillio

Psillio

Si tratta di una pianta da cui si ricavano dei semi che rilasciano delle mucillagini.

Se immersi in acqua sono molto utili per regolare l’attività dell’intestino, sia in caso di stitichezza (un’altra causa delle emorroidi) che di diarrea.

Inoltre, la loro capacità lubrificante aiuta ad ammorbidire le pareti infiammate del canale anale, riducendo così il dolore ed il prurito.

10) Un’alimentazione sana

dieta

Una delle cause principali delle emorroidi è la scorretta alimentazione, ovvero quell’alimentazione povera in fibre (che aiutano il nostro apparato digerente a smaltire le feci) e ricca di alimenti piccanti, grassi e pesanti (come le fritture).

Perciò, oltre ad uno dei rimedi naturali di cui sopra, è bene anche cambiare la propria alimentazione,

  • assumendo più fibre (prugne, castagne, legumi), più verdura
  • rinunciando ai fritti, ai cibi piccanti e alla cioccolata.

Anche l’alcol e il fumo devono essere banditi da chi soffre di emorroidi.

11) L’attività fisica

Anche il movimento fisico aiuta a prevenire il formarsi delle emorroidi.

Infatti, l’attività sportiva aiuta a prevenire la congestione dell’intestino, e quindi giova al suo corretto funzionamento.

La sedentarietà, insieme ad una cattiva alimentazione può provocare stitichezza, la quale stitichezza provoca l’infiammazione del colon e del retto.

L'autore

Un po’ poeta, un po’ punk e un po’ giornalista.
    Potresti essere interessato a:
    Condizioni di salute

    I calcoli renali: le cause, i sintomi, i trattamenti

    Condizioni di salute

    Il bruciore di stomaco: le cause, i trattamenti

    Cibi e bevandeCondizioni di salute

    L'intossicazione alimentare: sintomi, come trattarla

    Condizioni di salute

    I disturbi glutine - correlati