pressoterapia

I benefici e gli impieghi della pressoterapia

Una presoterapia fatta a casa propria, viene da molti è considerata una comoda e fattibile alternativa rispetto al doversi recare presso un centro specializzato.

La pressoterapia

La pressoterapia è un trattamento che viene praticato sia per scopi estetici che medici.

La si fa per mezzo di una sorta di compressore ad aria e di una tuta dotata di una fascia addomino-lombare e di due gambali.

La pressoterapia viene utilizzata in particolare dopo gli allenamenti per migliorare la funzionalità del sistema circolatorio e di quello linfatico.

Ma, per i suoi numerosi effetti benefici, trova molti utilizzi anche in campo estetico.

Infatti, questo tipo di trattamento favorisce il deflusso dei liquidi, grazie alla compressione che la tuta esercita sui vari settori corporei simulando l’azione di un massaggio manuale con una pressione e ritmi costanti.

Come accade del resto anche col linfodrenaggio, la pressoterapia è in grado di agire sui liquidi che si depositano negli spazi interstiziali, accelerando il riassorbimento dell’edema.

Gli effetti benefici della pressoterapia

Numerosi sono gli effetti benefici che si possono ottenere da questo tipo di trattamento. Vediamo quali sono i principali.

per quanto attiene all’estetica

La pressoterapia è un trattamento particolarmente indicato alle persone, specialmente alle donne che soffrono di ritenzione idrica e delle problematiche ad essa correlate come la carenza di elasticità dei tessuti e la cellulite.

Ma, in virtù di altri sui benefici è altresì consigliata anche per migliorare la micro-circolazione sanguigna e per stimolare il nostro sistema linfatico.

relativamente ai muscoli

Oltre che a migliorare il nostro aspetto estetico, la pressoterapia è anche in grado,

  • di darci un senso di benessere e di leggerezza,
  • di velocizzare lo smaltimento dell’acido lattico,
  • di rilassare i nostri muscoli e di decontrarre eventuali tensioni muscolari,
  • di ridurre i gonfiori e di defaticare i muscoli.

A tutti questi suoi «immediati» effetti benefici, si vanno ad aggiungere anche gli effetti benefici a lungo termine dovuti al fatto che questa terapia aumenta l’irrorazione, e quindi l’apporto di nutrimenti e di ossigeno ai nostri tessuti.

E’ poi anche nota l’importanza che ha questa tipologia massaggi nella riduzione delle infiammazioni e nel recupero muscolare, tanto è vero che questo trattamento viene fatto regolarmente da atleti e da sportivi delle più svariate discipline.

gli effetti terapeutici

Grazie alla sua azione antitrombotica, pro-fibrinolitica e vasodilatatrice, a livello terapeutico la pressoterapia viene utilizzata nel trattamento delle seguenti patologie:

  • linfoderma,
  • stasi venosa,
  • pazienti «alettati»,
  • cellulite nello stadio iniziale,
  • drenaggio del braccio post-mastectomia,
  • sindrome post febitica,
  • lipoedema,
  • sindrome post trombocita,
  • prevenzione della TVP,
  • insufficienza venosa.

Gli effetti collaterali della pressoterapia

Naturalmente neppure la pressoterapia è priva di rischi.

Prima d’iniziare questo tipo di trattamenti, è necessario consultarsi con un esperto in ordine alla scelta del numero di trattamenti da fare, alla frequenza con cui farli, alla scelta dei programmi di trattamenti da mettere in atto.

Sarà compito anche dell’esperto valutare se le tue condizioni di salute sono compatibili con questo tipo di terapie, oppure se per te sarebbe preferibile ricorrere ad altre soluzioni che ti portino agli stessi risultati.

La pressoterapia praticata nei centri specializzati

La pressoterapia effettuata dai professionisti del settore, richiede un ciclo di sedute che possono durare da 20 minuti fino a due 2 ore ciascuno.

Nel complesso, una terapia completa può durare dalle 5 alle 50 sedute.

Nella maggior parte dei casi, per poter ottenere i benefici desiderati occorre fare quotidianamente questo trattamento.

Se viene fatta in un centro specializzato, la pressoterapia può essere abbinata anche altri trattamenti. Oppure può essere potenziata con l’aggiunta di trattamenti attivi: come bendaggi alle alghe o ai sali, impacchi e olii, ecc.

La pressoterapia praticata in ambito domestico

Per una persona che lavora, un impegno di questo genere presso un centro specializzato, rende questa terapia molto impegnativa.

Per questo motivo, spesso viene fatta stando a casa propria.

Farla a casa propria, implica ovviamente aver prima consultato il proprio medico a questo riguardo:.

BFC
Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale