Farmaci

La teofillina (farmaco): utilizzi, controindicazioni, effetti collaterali

La teofillina è composto chimico utile nei trattamenti dei sintomi dell'asma cronica e di altre malattie polmonari croniche, come l'enfisema e la bronchite cronica.
asma

Cos’è la teofillina

La teofillina è un composto chimico. E’ un derivato della xantina, e può essere chimicamente sintetizzata a partire dall’acido 1,3-dimetilurico.

La teofillina, che appartiene al gruppo degli alcaloidi, è naturalmente presente nel tè, nel caffé, nel guaranà, ed anche nelle fave di cacao.

La teofillina viene impiegata nei farmaci che hanno lo scopo di prevenire e di trattare,

  • il respiro sibilante,
  • la mancanza di respiro,
  • l’oppressione toracica causata da asma, da bronchite cronica, da enfisema ed altre malattie polmonari.

In che modo agisce e quali sono i sui effetti

formula chimica

La teofillina – struttura chimica. Fonte: pubchem.ncbi.nlm.nih.gov

meccanismo d’azione

I principali meccanismi d’azione della teofillina sono legati,

  • all’inibizione della produzione di fosfodiesterasi e prostaglandine,
  • alla regolazione del flusso di calcio,
  • alla distribuzione del calcio intracellulare,
  • all’antagonizzazione (azione antagonista) nei confronti dell’adenosina.

i suoi effetti

La teofillina ha effetti diuretici. A tale scopo viene utilizzata nelle tisane e nei prodotti dietetici drenanti.

Svolge un’azione rilassante sulla muscolatura liscia, in particolare su quella dei bronchi. Sotto questo profilo, rilassa ed apre i passaggi d’aria nei polmoni favorendo un respiro più facile, e riducendo (o eliminando) i sintomi dell’asma e altre malattie polmonari (pur non curando le cause).

Talvolta i farmaci a base di teofillina vengono prescritti dai medici anche per altri usi (come ad esempio problemi respiratori nei neonati prematuri).

Per essere efficace, questo farmaco dev’essere usato regolarmente.

Dato che non agisce subito, non dovrebbe essere utilizzato per alleviare problemi respiratori improvvisi: nel caso di un’improvvisa mancanza di respiro, occorre usare un inalatore se questo è stato prescritto dal medico curante.

Posologia

La teofillina la si può assumere sotto forma di compressa, di capsula, di soluzione, o di sciroppo da assumere per via orale (relativamente alle sue varie forme ed ai suoi nomi commerciali, ti rinvio all’ultimo paragrafo).

Di solito viene prescritta dal medico in dosi da assumersi ogni 6, 8, 12 ore, oppure ogni 24 ore.

Va presa esattamente come e quando prescritta dal medico, senza aumentarne o ridurne le dosi.

La teofillina in compresse o in capsule, dev’essere assunta con un bicchiere pieno d’acqua a stomaco vuoto, almeno un’ora prima, o due ore dopo il pasto.

Non smettere l’assunzione della teofillina senza aver prima consultato il tuo medico.

il sovradosaggio

I sintomi da sovradosaggio sono costituiti da convulsioni, da aritmie e da complicazioni gastrointestinali.

Avvertenze

  • Il fatto di bere o di mangiare cibi ricchi di caffeina, come il caffè, il tè, il cacao ed il cioccolato, può aumentare gli effetti collaterali causati dalla teofillina.
  • Quindi, occorre evitare grandi quantità di queste sostanze mentre si sta prendendo teofillina.
  •  E’ stata evidenziata una riduzione dell’efficacia della teofillina nei soggetti trattati contemporaneamente anche con dei prodotti a base di iperico.
  • Una terapia a base di teofillina può interferire – causando dei falsi risultati – con alcuni esami del sangue (come quelli per la glicemia , il colesterolo, acido urico, test di dipiridamolo- tallio).
  • Pertanto, quando fai esami del sangue informa il personale medico circa il fatto che già stai facendo una terapia a base di teofillina.

Prima, e dopo iniziato il trattamento

prima

In ragione dei suoi effetti e delle sue possibili interazioni, prima di iniziare un trattamento con la teofillina informa il tuo medico:

  • se sei allergico alla teofillina o ad altri farmaci;
  • se stai assumendo altri farmaci, anche senza prescrizione, e/o integratori;
  • ricorda, in particolare, di informarlo se stai assumendo uno dei seguenti farmaci: allopurinolo, azitromicina, claritromicina, diuretici, eritromicina, litio, contraccettivi orali, fenitoina, prednisone, propranololo, rifampin, tetracicline, medicinali contro le infezioni, farmaci dell’apparato cardiovascolare, efedrina, epinefrina, fenilefrina, fenilpropanolamina o pseudoefedrina;
  • ciò in quanto le interazioni farmacologiche possono cambiare il modo in cui agisce la teofillina, oppure aumentare il rischio di gravi effetti collaterali,
  • informalo se hai, o se hai mai avuto, attacchi epilettici, ulcere, malattie cardiache;
  • ma anche se soffri di ipertensione o di malattie del fegato, se hai avuto problemi di alcolismo;
  • se sei incinta, o se stai cercando di restare incinta;
  • se fumi: il fumo di sigaretta diminuisce infatti i livelli ematici di questo farmaco.

in gravidanza e durante l’allattamento al seno

Durante la gravidanza, un trattamento con la teofillina dev’essere effettuato solo quando è strettamente necessario, e seguendo attentamente le indicazioni del medico.

In particolare il medico dovrà monitorare costantemente la quantità di farmaco presente nel sangue, nonché l’esistenza di eventuali effetti collaterali: questo anche in ragione del fatto che i cambiamenti nel corpo della madre durante gli ultimi 3 mesi della gravidanza possono influenzare la quantità di farmaco assorbito.

se salti l’assunzione di una dose

Nel caso ti dovessi dimenticare di assumere una dose, prendila appena te ne ricordi, a meno che non sia già ora di prendere la dose successiva: in tal caso prendi la dose successiva e continua normalmente il programma di dosaggio, senza prendere un doppia dose o cercare di recuperare per quella persa.

la conservazione del farmaco

Tieni questo farmaco nella confezione con cui viene venduto, ben chiuso ed fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici.

Conservarlo a temperatura ambiente e lontano dalle fonti di calore e dall’umidità (non in bagno, quindi).

Esami del sangue

In ragione della farmacocinetica (modalità di assorbimento, di distribuzione, di trasformazione biologica ed eliminazione dei farmaci da parte dell’organismo) della teofillina, è opportuno il suo monitoraggio costante nel sangue, in particolare in fase di aggiustamento della terapia e nelle politerapie.

Per tale ragione, durante un trattamento con questo farmaco potrebbe essere necessaria una serie di prelievi del sangue.

La concentrazione terapeutica ottimale di teofillina è individuale, e dipende dalla funzionalità epatica e renale di ciascuno di noi.

In genere, l’intervallo terapeutico è variabile tra i 10,0 ed i 20,0 µg/ml. Alcuni effetti tossici possono manifestarsi al di sopra di 20µg/ml.

Gli effetti collaterali

Una terapia a base di teofillina può provocare:

  • mal di stomaco,
  • diarrea,
  • mal di testa,
  • irrequietezza,
  • insonnia,
  • irritabilità,
  • aumento della minzione.

Chiama immediatamente il medico se hai uno dei seguenti sintomi:

  • vomito,
  • aumento del battito cardiaco,
  • battito cardiaco irregolare,
  • convulsioni,
  • eruzione cutanee,
  • svenimento.

In caso di svenimento o di problemi respiratori chiama subito il 118.

Nomi commerciali di farmaci a base di teofillina

  • AMINOMAL OS SOLUZ 200ML 0,67%
  • THEODUR 30CPR 300MG RP
  • THEODUR 200 30CPR 200MG RP
  • THEOLAIR SR 250 30CPR 250MG
  • THEOLAIR SR 350 30CPR 350MG
  • DIFFUMAL 30CPR DIV 200MG
  • DIFFUMAL 30CPR DIV 350MG
  • RESPICUR 30CPS 400MG RP
  • RESPICUR 30CPS 200MG RP
  • RESPICUR 30CPS 300MG RP

I prezzi di questi farmaci variano tra i 2 ed i 5 euro a confezione.

        
    
      

  • «Theophylline». [In linea]. Available at: https://www.drugbank.ca/drugs/DB00277. [Consultato: 09-dic-2018].
  • Pubchem, «Theophylline». [In linea]. Available at: https://pubchem.ncbi.nlm.nih.gov/compound/2153. [Consultato: 09-dic-2018].
  • «What is theophylline?», WebMD. [In linea]. Available at: https://www.webmd.com/asthma/qa/what-is-theophylline. [Consultato: 09-dic-2018].
  • «Teofillina – Humanitas». [In linea]. Available at: https://www.humanitas.it/enciclopedia/principi-attivi/farmaci-dell’apparato-respiratorio/teofillina. [Consultato: 09-dic-2018].
  • Teofillinici http://www.farmaci-fc.it/files/2014/08/20-lezione-teofillinici.pdf

Potresti essere interessato a:
Farmaci

Il pantoprazolo (Pantorc, Pantopan)

Farmaci

I farmaci che incidono sul nostro sonno

Farmaci

Il paracetamolo, ed i farmaci a base di paracetamolo

Farmaci

La fenilefrina