Il clordiazepossido, come agisce. I suoi nomi commerciali. Avvertenze

Il clordiazepossido è un farmaco appartenente alla categoria delle benzodiazepine, che viene prescritto per trattare e per curare varie condizioni patologiche come l'ansia, l'insonnia, la nevrosi.
Clordiazepossido

Il clordiazepossido, a cosa serve, e come agisce

Il clordiazepossido appartiene alla classe delle benzodiazepine, il principio attivo di diversi farmaci utili,

  • in basse dosi – ad alleviare l’ansia, a controllare l’agitazione causata dall’astinenza da alcol,
  • in alte dosi – a favorire il sonno.

Questo farmaco non rimuove però né le cause dell’ansia, né dell’agitazione, né dell’insonnia.

Conseguentemente, nel corso della terapia con questo farmaco, è consigliabile cercare di individuare assieme al proprio medico le cause dell’ansia o dell’insonnia, e cercare delle soluzioni diverse dai farmaci, in modo da evitare di doverli poi assumerli per molto tempo.

Il clordiazepossido viene spesso usato anche per trattare la sindrome del colon irritabile.

in che modo agisce

Il clordiazepossido agisce diminuendo l’attività elettrica anormale nel cervello.

Un suo uso prolungato o eccessivo, può portare ad un’assuefazione rendendo questo farmaco meno efficace.

Posologia

Il clordiazepossido viene utilizzato per via orale solitamente sotto forma di compresse o di capsule da assumersi da una a quattro volte al giorno, con o senza cibo.

Se ti dimentichi di assumere una dose, a meno che non sia troppo ravvicinata a quella successiva,

  • prendila non appena ti ricordi.
  •  salta la dose che non hai preso,
  • e prosegui il trattamento secondo il programma prestabilito, senza “recuperare” la dose persa.

Non prendere dosi maggiori di quelle indicate dal medico, e non continuare il trattamento oltre a quello stabilito dallo stesso.

Negli anziani il clordiazepossido non è altrettanto sicuro o altrettanto efficace degli altri farmaci che possono essere usati per trattare gli stessi disturbi.

Alcune avvertenze

Il clordiazepossido può causare delle dipendenze. Ad ogni modo, prima di assumere il clordiazepossido,

  • informa il medico se sei allergico: allo stesso clordiazepossido, all’alprazolam, al clonazepam, al clorazepato, al diazepam, all’estazolam, al flurazepam, al lorazepam, all’oxazepam, al temazepam, al triazolam,
  • informalo comunque se sei allergico a qualsiasi altro farmaco o uno qualsiasi degli ingredienti presenti nelle capsule del farmaco a base di clordiazepossido che stai assumendo (il LIBRIUM, per esempio – vedi anche la lista di farmaci a base di clordiazepossido infondo a questo articolo);
  • informa il medico circa i farmaci che stai assumendo o che intendi assumere che ti sono stati prescritti ma anche circa quelli che non ti sono stati prescritti, ed anche circa le vitamine e gli integratori (anche quelli a base di erbe) che prendi.

Informalo anche,

  • se stai assumendo: antistaminici, farmaci contro la depressione, farmaci contro le convulsioni epilettiche, farmaci per il trattamento del morbo di Parkinson, farmaci per l’asma, farmaci per il raffreddore o le allergie, il metoprololo, dei miorilassanti, contraccettivi orali, probenecid, propranololo, rifampicina, sedativi, sonniferi, teofillina, tranquillanti
  •  se hai, o se hai mai avuto, il glaucoma, delle convulsioni od una malattia dei polmoni, del cuore o del fegato;

Informa il medico,

  • se è incinta o se stai cercando di restare incinta;
  • se devi sottoporti a qualche trattamento dal dentista digli che stai assumendo del clordiazepossido;

Ricorda che questo farmaco può creare sonnolenza, quindi non guidare la macchina o utilizzare dei macchinari fino a quando non sai come questo farmaco  incide su di te.

Informa il medico se usi dei prodotti a base di tabacco: il fumo di sigaretta può ridurre l’efficacia di questo farmaco.

per quanto riguarda la sua assunzione

E’ importante che tu,

  • segua attentamente le istruzioni riportate sul “bugiardino” e sulla prescrizione medica, e chieda al medico o al farmacista di spiegarti qualsiasi cosa non ti sia chiara;
  • assuma il farmaco esattamente come ti viene indicato: infatti questo farmaco dev’essere assunto regolarmente per essere efficace;
  • non salti le dosi, anche se ritieni di non averne più bisogno;
  • non assuma il clordiazepossido insieme ad altri farmaci se non sotto stretto controllo medico: il clordiazepossido può aumentare il rischio di problemi respiratori gravi o potenzialmente letali, sedazione o coma se usato insieme ad alcuni farmaci o a droghe.
  • ti ricordi di non prendere clordiazepossido per più di 4 mesi, e di non interrompere l’assunzione di questo farmaco senza parlarne con il medico.
  • ti ricordi che l’interruzione improvvisa del farmaco può peggiorare la tua condizione, e causarti dei sintomi da astinenza (ansia, insonnia e irritabilità): il dottore probabilmente diminuirà la tua dose gradualmente.

in gravidanza e durante l’allattamento al seno

Il clordiazepossido attraversa la barriera placentare: quindi, sulla base dell’esperienza sull’uomo, il clordiazepossido potrebbe causare delle malformazioni congenite (del palato)

In genere viene consigliato di evitare di prendere clordiazepossido durante la gravidanza, soprattutto durante i primi 3 mesi, e gli ultimi 3 mesi di gravidanza.

Il medico potrebbe comunque prescriverti questo medicinale solo in caso di un’effettiva necessità.

Evita di prendere il Librium (o altri farmaci simili, a base di clordiazepossido) se stai allattando al seno, poiché questo medicinale passa nel latte materno.

conservazione

Tieni questo farmaco nel contenitore d’acquisto, ben chiuso e fuori dalla portata dei bambini.

Conservarlo a temperatura ambiente e lontano da fonti di calore e umidità (non in bagno).

Clordiazepossido - formula chimica

Effetti collaterali

Il clordiazepossido può causare effetti collaterali, quali:

  • la sonnolenza
  • le vertigini
  • una secchezza delle fauci
  • una debolezza
  • una bocca asciutta
  • la diarrea
  • il mal di stomaco
  • dei cambiamenti nell’appetito

È bene contattare subito un medico in caso di:

  • irrequietezza o eccitazione
  • stipsi
  • difficoltà ad urinare
  • una minzione frequente
  • una visione offuscata
  • un persistente tremore sottile, o un’incapacità di stare fermo
  • febbre
  • difficoltà a respirare od a deglutire
  • un’eruzione cutanea grave
  • un ingiallimento della pelle o degli occhi
  • battiti cardiaci irregolari

Farmaci col clordiazepossido

Ecco i nomi commerciali di farmaci con il principio attivo clordiazepossido:

LIBRIUM 30CPS 10MG prodotto da Meda Pharma S.p.A.

  • Librium può essere prescritto con Ricetta RR (medicinali soggetti a prescrizione medica). Il prezzo di una confezione si aggira sui 10 euro.

EQUIBRAL*25CONF 10MG

  • RR – medicinale dispensabile al pubblico con ricetta medica; specialità soggetta al DPR 309/90, tab. V

LIBRIUM 30CPS 10MG

  • medicinale dispepnsabile con ricetta RR  – ripetibile vale 30 giorni

PSICOFAR 50 COMPRESSE 10MG

RELIBERAN 10CPS 30MG

        
    
      

  • https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/aifa/servlet/PdfDownloadServlet?pdfFileName=footer_000020_017604_FI.pdf&retry=0&sys=m0b1l3
  • https://www.codifa.it/farmaci/l/limbitryl-amitriptilina-e-clordiazepossido-antidepressivi-triciclici—benzodiazepine

Hai appena letto: Torna alla pagina principale