34 erbe, piante, funghi officinali: una rassegna (e loro usi)

Mettiti ben comodo dinanzi al tuo computer o il tuo telefonino ed immergiti nella lettura di questa mia rassegna di 34 piante/erbe/funghi officinali e dei relativi utilizzi.
gymnema sylvestre per dimagrire

Le piante ed i funghi “benefici”

È un dato di fatto: da migliaia di anni l’essere umano utilizza le piante ed i funghi come alimenti, per integrare l’alimentazione o come medicinali.

Fare un elenco di tutti gli utilizzi ed degli effetti benefici che sono stati attribuiti alle sole specie che sono più comuni in natura, è una cosa praticamente impossibile.

Ma se ci limitiamo a prendere in considerazione solo quelli che sono stati studiati anche dalla comunità scientifica l’elenco si riduce notevolmente.

Con alcune di queste piante e funghi probabilmente hai già avuto a che fare: penso alla curcuma, al caffè, al cocco, ecc.

Ma, indipendentemente dal fatto che già le si conosca o no (anche leggendo i singoli articoli che abbiamo dedicato a ciascuna di loro) molto spesso -nel bene e nel male – sono le quantità assunte a fare la differenza.

In questo articolo per (quasi) ogni pianta esaminata troverai il link al suo articolo di approfondimento. Non temere, sono scritti in modo semplice e alla portata di tutti, senza per questo omettere di citare le fonti ed i riferimenti bibliografici.

ginkgo-biloba

Piante: officinali, medicinali, piante pericolose per la salute

Prima di passarle in rassegna singolarmente, è utile fare alcune precisazioni su come vengono chiamate le piante e le erbe in relazione ai loro impieghi ed alle loro proprietà.

piante officinali

Vengono definite officinali quelle che utilizzate per la produzione di specialità medicinali.

Quelle utilizzate per alleviare sintomi di malattie, di supporto alle terapie mediche, per scopi preventivi, per scopi salutistici utilizzate – come tali, come liquori, integratori alimentari, cosmetici ecc.

Più precisamente, «ogni sostanza o associazione di sostanze presentata come avente proprietà curative o profilattiche delle malattie umane; ogni sostanza o associazione di sostanze che possa essere utilizzata sull’uomo o somministrata all’uomo allo scopo di ripristinare, correggere o modificare funzioni fisiologiche, esercitando un’azione farmacologica, immunologica o metabolica, ovvero di stabilire una diagnosi medica»  (Ministero della salute).

piante medicinali

Secondo l’OMS (Organizzazione mondiale sanità), sono medicinali quelle erbe e piante officinali che «contengono in uno o più organi, sostanze che possono essere utilizzate a fini terapeutici o preventivi o che sono precursori di emisintesi chemiofarmaceutiche», da cui si ricavano dei preparati farmacologici.

Quindi, quelle che hanno sostanze utilizzabili a scopo terapeutico.

piante pericolose per la salute

Esistono anche erbe e piante possono essere pericolose per la nostra salute (la cicuta, per esempio).

Anche solo alcune delle loro parti (semi, fiori, foglie, radici) possono essere tossiche. Le piante velenose e mortali sono molto più diffuse di quanto non si possa pensare.

Quanto appena detto, vale naturalmente anche per i funghi.

36 piante, erbe e funghi officinali e medicinali ed i loro principali impieghi

Poiché le piante, i funghi e le erbe officinali reperibili sul mercato sono numerose, possiamo illustrare solo una selezione di quelle più comunemente impiegate che noi riteniamo più utili per la salute.

  1. Acerola (vitamina C naturale)
    • Viene utilizzata come rimedio naturale contro, la bronchite, il raffreddore, il mal di gola e le malattie stagionali,
    • ma anche nella prevenzione e nel trattamento del cancro,
    • in alcune malattie cardiovascolari,
    • come immunostimolante,
    • per guarire le ferite e le gengive sanguinanti,
    • per aumentare la capacità di recupero delle energie,
    • e per contrastare l’affaticamento.
  2. Aglio
    • Viene utilizzato, nel trattamento dell’aterosclerosi,
    • nella prevenzione e trattamento del cancro,
    • contro le malattie cardiovascolari, l’ipercolesterolemia,  la pressione mediamente alta ed i disturbi circolatori,
    • nel caso di infezioni microbiotiche e cutane.
    • Per saperne di più vedi anche i seguenti link:
  3. Ashwagandha (withania somnifera)
    • Ha proprietà anti-cancerogene e antidiabetiche.
    • L’assunzione di ashwagandha è anche utile per il trattamento, di infiammazioni, dell’artrite, dell’asma, dell’ipertensione, dello stress e dei reumatismi.
    • Inoltre, l’ashwagandha viene utilizzata anche per le sue proprietà
    • antiossidanti, antibatteriche, anticonvulsionanti, anti-stress, soporifere, anti-artritici ed anti-reumatoidi.
    • Ma anche per i sui effetti tonici, energizzanti che aiutano l’organismo di chi l’assume al fine di superare lo stess e, potenzialemente, a vivere più a lungo.
  4. Arnica
  5. Artiglio del diavolo (arpagofito)
    • Questa pianta ha proprietà antinfiammatorie, antireumatiche, analgesiche, antispastiche, antiflogistiche.
    • Ma è anche efficace nel trattamento della gotta, coadiuvante nei casi di tendiniti e di altre infiammazioni muscolari, stimolante della digestione, depurante del fegato, combatte i dolori intestinali di origine nervosa, è antipiretico, riduce l’assorbimento del colesterolo, favorisce l’attivazione delle contrazioni dell’utero e riduce i dolori del parto, cura di piaghe e ulcerazioni (quanto utilizzato sotto forma di pomata).
  6. Bacche i goji (lycium barbarum)
  7. Borragine (olio di)
  8. Boswellia serrata
    • La boswellia serrata viene utilizzata sia in forma liquida, da applicare localmente, che come capsule che per i suoi estratti.
    • In generale, viene utilizzata per trattare le malattie infiammatorie dell’intestino (morbo di Crohn e rettocolite ulcerosa); l’artrosi, l’asma e cancro.
  9. Baobab
  10. Borragine (olio di)
  11. Caffè verde
  12. Carolina Reaper
  13. Cocco (olio di)
  14. Cordyceps sinensis
  15. Cumino nero (nigella sativa)
  16. Curcuma (e curcumina)
  17. Echinacea
  18. Fieno greco
  19. Forskolina
    • La Forskolina è un principio attivo presente negli estratti della Coleus forskohlii Briq, una pianta che è cresce in Nepal, India e Thailandia.
    • Ha innumerevoli proprietà benefiche: promuove la perdita di peso, la produzione di testosterone negli uomini, la formazione di massa magra, rivitalizza il tessuto cardiaco, allevia la pressione negli occhi, agisce contro l’asma, l’ipertiroidismo e le allergie.
  20. Ginkgo biloba
  21. Gymnema sylvestre
    • La gymnema è una “miniera” di virtù terapeutiche, da quelle dimagranti , a quelle che consentono di trattare il diabete mellito insulino-indipendente.
  22. Ginseng panax (ginseng asiatico o coreano)
    • Viene utilizzato per trattare: l’angina pectoris, diabete di tipo 2,  HIV e AIDS, disfunzioni sessuali nonché per migliorare forza e resistenza.
    • I ginsenosidi (uno dei principi attivi presenti nel ginseng panax) hanno effetti adattogeni sul sistema nervoso centrale; stimolano il sistema immunitario e metabolico, hanno un’azione antitumorale e di prevenzione di diverse forme tumorali, stimolano l’angiogenesi (ovvero la cresctia di nuovi capillari) e stimolano la risposta sessuale.
  23. Glucomannano
  24. Goji (bacche di)
  25. Maca peruviana (lepidium meyenii)
  26. Iperico (olio di)
  27. Mandorle
  28. Reishi (ganoderma)
  29. Rhodiola rosea (o rodiola)
  30. Ricino (olio di)
  31. Semi di Chia
  32. Schisandra chinensis
  33. Spirulina
    • I suoi principali utilizzi: per le sue proprietà anoresizzanti, per trattare la sindrome da deficit di attenzione e iperattività, nella prevenzione e trattamento del cancro, contro la stanchezza e l’affaticamento, per dirurre il colesterolo, nel trattamento di HIV e AIDS, come immunostimolazione, per combattere le infezioni virali e per per dere peso.
  34. Valeriana

BFC
Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale