Condizioni della pelle

La curcumina per trattare eczema e psoriasi

Prima arrivare a delle conclusioni definitive circa la capacità della curcuma di combattere condizioni infiammatorie della pelle come la psoriasi e l'eczema, sono necessarie ulteriori evidenze scientifiche.
Nel frattempo, introdurre nella propria alimentazione degli alimenti a base di curcuma, non guasta.
effetti collaterali curcuma
Le cure della psoriasi e dell’eczema

Le cure della psoriasi e dell’eczema

La psoriasi e l’eczema (o dermatite eczematosa) sono due malattie della pelle dovute a cause diverse.

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, recidivante non infettiva né contagiosa, causata da fattori fattori autoimmunitari, genetici e ambientali.

Mentre l’eczema è una reazione allergica infiammatoria pruriginosa e non infettiva della pelle.

Come si può vedere, queste due patologie hanno in comune una pelle secca e pruriginosa, ed entrambe sono legate in qualche modo ad un’infiammazione.

In passato per trattare la psoriasi e l’eczema venivano raccomandati ed impiegati diversi alimenti perché, come si sa, anche la dieta ha un suo ruolo nel prevenire e nel combattere le flogosi.

Anche oggi sono molti gli alimenti che vengono pubblicizzati come cibi antinfiammatori, sia da parte di naturopati, e di scienziati, ed anche da parte…di ciarlatani.

Recenti ricerche stanno in particolare trovando particolarmente interessante la curcuma, questo alimento da migliaia di anni fondamentale nella dieta di milioni di persone.

Alcuni studi hanno dimostrato che la curcuma può essere efficace contro la psoriasi e l’eczema

Lacurcumina è il principio attivo della curcuma (curcuma longa)

La curcuma, conosciuta anche con il nome scientifico curcuma longa, nella medicina tradizionale indiana ha una lunga e consolidata storia quale valido trattamento per queste condizioni infiammatorie.

Incuriosito da questo fatto, il prof Nita Chainani-Wu della School of Dentistry, University of California, aveva deciso di fare degli studi in vitro in merito all’efficacia antinfiammatoria della curcumina – il principale principio attivo della curcuma – su degli animali e sull’uomo.[1, 2]

E’ arrivato alla conclusione che la curcumina sembra essere in linea generale, sicura, non tossica, ed un efficace agente anti-infiammatorio.

Secondo uno di questi studi di laboratorio, le proprietà antinfiammatorie della curcumina dipendono dalla sua capacità di inibire un certo numero di molecole pro-infiammatorie, tra cui fosfolipasi, leucotrieni, trombossano, prostaglandine, lipoossigenasi, cicloossigenasi 2, ossido nitrico, collagenasi, elastasi, ialuronidasi.

Secondo un altro studio pubblicato sulla rivista BioMed Research International, la somministrazione orale di curcumina può costituire una terapia complementare nel trattamento della psoriasi. [3]

In questo studio clinico, randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo, sessantatre pazienti affetti da psoriasi lieve-moderata erano stati divisi in modo casuale in due gruppi.

Quelli del primo gruppo erano stati trattati con steroidi topici, ed un integratore contenente curcumina biodisponibile.

Quelli del secondo gruppo erano stati trattati con degli steroidi topici da soli.

Dopo 12 settimane, i valori standardizzati dell’indice di area e di gravità della psoriasi (detto anche PASI, acronimo di Psoriasis Area Severity Index), che poi sono i valori comunemente usati per valutare la gravità della psoriasi, erano scesi in entrambi i gruppi.

Tuttavia, rispetto a quei soggetti trattati solo con degli steroidi topici, la riduzione dei valori PASI era stata più alta nei pazienti trattati con degli steroidi topici e con della curcumina per via orale,

Inoltre, i livelli sierici della proteina pro-infiammatoria interleuchina-22, erano risultati significativamente più ridotti nei pazienti trattati con della curcumina per via orale.

Studi ulteriori sono necessari per trarre delle conclusioni definitive sull’efficacia della curcumina contro l’eczema e la psoriasi

Sebbene i risultati degli studi sopra descritti siano sicuramente promettenti, sono necessari ulteriori studi clinici prima che si possano trarre conclusioni definitive circa la capacità della curcuma, ovvero della sua principale componente attiva – la curcumina – di combattere condizioni infiammatorie della pelle come sono la psoriasi e l’eczema.

Solo «l’accumularsi» di nuove prove ed ulteriori evidenze scientifiche, potrà confermare senza ombra di dubbio quanto potrebbero aver capito da molto tempo i medici tradizionali indiani.

Nel frattempo, a chi soffre di eczema o di psoriasi, probabilmente non guasterà introdurre – con le giuste precauzioni e con tanto buon senso – nella propria alimentazione alimenti a base di curcuma, ed osservare quindi come la sua pelle risponde questa dieta.

Attenzione tuttavia che anche la curcuma, come del resto potrebbe avvenire con la maggior parte degli altri alimenti e degli integratori (perché la curcuma può essere assunta anche sotto forma di integratori alimentari) può causare reazioni allergiche in alcune persone.

Una particolare attenzione dovrebbero prestarla le persone che soffrono di disturbi specifici e le donne in gravidanza. Queste persone farebbero bene a consulatarsi con il proprio medico curante prima di introdurre nella propria dieta nuovi alimenti o sostanze medicinali.

Potresti essere interessato a:
Condizioni della pelle

Il fuoco di sant'Antonio

Condizioni della pelleMalattie infettive

Scabbia: cause, sintomi, cure

Condizioni della pelle

Psoriasi: il ruolo dell'alimentazione e delle vitamine

Condizioni della pelle

Il prurito alle gambe

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.