Collirio antistaminico

- Posted by Author: BFC in Category: Farmaci | 4 min read

Se soffri di disturbi allergici agli occhi e non vuoi attendere che un “normale” farmaco faccia il suo effetto, o non vuoi prendere farmaci che potrebbero non essere adatti al tuo caso prova coi colliri antistaminici.

collirio antistaminico
  1. I colliri
  2. I colliri antistaminici
  3. I migliori colliri antistaminici

I colliri

I colliri sono dei liquidi  – farmaci o preparati naturali – da applicare in gocce in sede oculare per trattare alcuni problemi e alcune patologie dell’occhio.

Il «migliore» collirio  per trattare un problema specifico è legato innanzitutto alle cause che lo hanno scatenato: quindi è necessario individuare il collirio più indicato a trattare quei sintomi. Per questa ragione la maggior parte delle persone che ha la necessità di utilizzare di un collirio passa molto del suo tempo a provare i vari prodotti cercando di trovare quello «migliore». Non tutti infatti agiscono allo stesso modo:

  • i colliri antistaminici sono utili a curare le allergie stagionali e le altre reazioni allergiche,
  • i colliri antibiotici o antivirali contengono principi attivi che sono utili nel caso di infezioni batteriche o virali (la congiuntivite, ad esempio),
  • altri colliri, che giovano a trattare altri problemi oculari (occhi arrossati, ad esempio)

I colliri contro le reazioni allergiche – colliri antistaminici

I colliri antistaminici sono delle soluzioni specificatamente formulate per decongestionare la mucosa oculare in tutti i casi di occhi ipersensibili alla luce, lacrimanti e fastidiosi dovuti ad un’allergia.

Agiscono nei tessuti dell’occhio riducendo i livelli delle istamine, dando così un temporaneo sollievo nelle allergie lievi.

Anche se è possibile acquistarli senza prescrizione medica, chi soffre di problemi allergici dovrebbe comunque consultare il suo medico curante prima di usare un collirio.

Se i sintomi di un’allergia dovessero permanere nonostante l’uso di un collirio, bisognerebbe altresì consultare un medico in quanto il problema agli occhi potrebbe essere dovuto ad altro, e quindi potrebbe essere necessario un diverso trattamento.

La maggior parte di quelli che soffrono di allergie agli occhi manifestano alcuni sintomi quali arrossamenti, irritazioni e qualche gonfiore. Ci sono altri però  che possono sviluppare anche una congiuntivite allergica.

La congiuntivite allergica

La congiuntivite è un’infiammazione della parte bianca dell’occhio e della palpebra.

La congiuntivite allergica è un’infiammazione congiuntivale acuta causata da allergeni che potrebbe presentarsi come una come congiuntivite virale o come congiuntivite batterica – non è una condizione contagiosa. Quando si sviluppa, si hanno prurito, lacrimazione, secrezione. Viene trattata con antistaminici.

I colliri antistaminici in genere sono utili anche per trattare le congiuntiviti allergiche, ma a volte potrebbe essere necessario abbinarli a dei farmaci da assumere per via orale, come il Benadryl, (ma questo solo su prescrizione del medico).

Nei casi d’infiammazioni agli occhi coi sintomi che persistano o che peggiorino, i rischi sono di sviluppare infezioni per effetto dello sfregamento involontario degli occhi, con la conseguente diffusione di batteri. In questo caso, i rischi per gli occhi potrebbero essere anche molto seri.

I colliri antistaminici sono formulati con principi attivi ad azione antistaminica e antiallergica: alleviano i disturbi dovuti all’istamina, quando questa diventa la causa dei disturbi classici dell’allergia: naso che cola, starnuti, pruriti.

Abbiamo detto che i colliri antistaminici sono dei medicinali da banco che si possono acquistare anche senza prescrizione medica. Vanno però sempre utilizzati correttamente.

Lo stesso discorso sul collirio “migliore” vale anche per il “migliore” collirio antistaminico. Questo è il motivo per cui, fino che non riesci a trovare un prodotto che va bene nel tuo caso, puoi prendere in considerazione,

  • di mettere degli impacchi freddi o caldi sui tuoi occhi,
  • di utilizzare delle lacrime artificiali che svolgendo la loro funzione lubrificante possano compensare la mancanza delle lacrime.

In ogni caso vanno (possibilmente) evitate tutte quelle le situazioni che scatenano delle allergie.

Poi devi anche sapere che se anche nel caso dovessi trovare un collirio antistaminico che “funziona”, questo potrebbe funzionare solo parzialmente, ovvero non essere in grado di combattere tutti i sintomi:

  • alcuni prodotti sono in grado, ad esempio, di ridurre il prurito agli occhi ma non di togliere l’arrossamento;
  • altri fanno il contrario;
  • altri colliri sono in grado di agire rapidamente ma di dare poco sollievo, mentre altri ancora forniscono sollievo a lungo termine, ma necessitano di un certo periodo di tempo per iniziare a lavorare.

I migliori colliri antistaminici

Chi fosse interessato può prendere in considerazione alcuni dei migliori colliri antistaminici attualmente in commercio che la nostra redazione ha selezionato, e che si possono direttamente comprare online.

Per approfondire


***

I nostri servizi e contenuti sono solo a scopo informativo. Segretiperstarbene.it non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento. Questo sito si basa sul supporto dei lettori: quando comprate attraverso i link sul sito, potremo ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione. Parecchi prodotti che presentiamo sono acquistabili online su Amazon.it, ma non siamo in alcun modo collegati ad Amazon. Il prezzo finale di vendita può variare per motivi indipendenti da noi: verificalo sempre prima di concludere l'acquisto.