Il Carolina Reaper: la piccantezza, la scala Scoville, dove acquistarlo

- Posted by Author: BFC in Category: Cibi e ricette | 4 min read

Il Carolina Reaper è una varietà di peperoncino ottenuta col miglioramento genetico, che è stata creata dall'americano Ed Currie attorno all'anno 2010.

carolina reaper

peperoncino più piccante del mondo

Il peperoncino più piccante al mondo

Il Carolina Reaper, il peperoncino più piccante al mondo

Il Carolina Reaper è una recente varietà di peperoncino ottenuta incrociando il peperoncino Habanero Rosso della Guyana con il cosiddetto Ghost Pepper dell’India.

Ed è da questo incrocio che è nata questa varietà di peperoncino. Ma é davvero il peperoncino più piccante al mondo?

Sembra di si. Il Carolina Reaper (letteralmente, mietitrice della Carolina) ha fatto ingresso nel Guinness dei Primati nel 2013, come il peperoncino più piccante al mondo, superando il precedente detentore di questo ambito primato, il Trinidad Scorpion.

Solo da poco è abbastanza facile trovarlo anche sul mercato italiano.

Con questo articolo ci proponiamo di darvi alcune informazioni circa le sue caratteristiche fondamentali in modo che vi possano essere utili quando procederete all’acquisto di questo «nuovissimo» peperoncino.

Il peperoncino Carolina Reaper

Il peperoncino Carolina Reaper

partiamo dal suo nome

La prima parte del suo nome (Carolina) rappresenta un’omaggio che il suo creatore, l’americano Ed Currie, ha voluto rendere alla sua terra, la Carolina.

Aggiungendovi l’inquietante nome di Reaper che vuol dire «mietitrice», Ed Currie ha voluto mettere in risalto il carattere estremamente piccante, quasi letale, della sua creazione.

il frutto

Il peperoncino é il frutto piccante prodotto da alcune piante del genere Capsicum (famiglia delle solanacee).

Si tratta di piante che hanno la forma di cespugli con foglie di colore verde chiaro.

il Carolina Reaper

Il Carolina Reaper è una particolare varietà (cultivar) di peperoncino.

Quando questo peperoncino raggiunge la sua completa maturazione, ha in genere le dimensioni di una pallina da ping-pong, ma con una punta finale piuttosto allungata ed appuntita.

Ha il tipico colore del rosso vivo.

L’esperto botanico che per primo ha provato a descrivere questo tipo di peperoncino, ha così riferito questa sua esperienza: al primo morso è possibile sentire un sapore leggermente fruttato; si avverte quindi una leggera dolcezza che, però, si trasforma presto in una lava.

Acquistarlo online

Acquistarlo online

Lo si può acquistare anche online, su Amazon ad esempio.

La scala di piccantezza di Scoville

La scala (o unità) di piccantezza di Scoville

Un farmacista statunitense, Wilbur Scoville, nel 1912 quindi più di 100 anni fa, aveva ideato un test particolare, il SOT (Scoville Organoleptic Test).

Questo test serviva a quantificare all’interno di una scala conosciuta come scala di Scoville o come unità di Scoville (SHU – Scoville Heat Units), i gradi di piccantezza specificatamente riguardanti i peperoncini, scala che quindi non rappresenta altro che un’unità di misura.

Il grado di piccantezza di un determinato tipo di peperoncino veniva misurato in base alla quantità di capsaicina in esso contenuta.

La tecnica ideata da Scoville consisteva nel diluire il peperoncino nell’acqua fino a trovare il grado in cui smetteva di bruciare.

Se, ad esempio, un tipo di peperoncino aveva bisogno di essere diluito per 1000 volte, allora quello specifico peperoncino assumeva un grado 1000 sulla scala di Scoville.

Questa tecnica specifica era stata successivamente migliorata ad opera di alcuni scienziati, i quali nel 1970 hanno reso questo procedimento di quantificazione più standardizzato e meno soggettivo.

Oggi, per determinare il grado di piccantezza si usa una metodologia più affidabile, che prevede l’impiego un certo tipo di gas capace di isolare i capsaicinoidi (composti chimici che, come abbiamo detto, producono una sensazione di “bruciore”).

Grado di piccantezza del Carolina R

Il grado di piccantezza del peperoncino Carolina Reaper

Affiché possiate farvi solo un’idea del grado di piccantezza di questo particolare tipo di peperoncino, vi sottoponiamo i seguenti confronti.

  1. Se lo mettiamo a confronto col peperoncino Jalapeno (una varietà di peperoncino non molto piccante, largamente utilizzata nel Messico e negli Stati Uniti del sud) risulta che il peperoncino Jalapeno misura 8.000 unità di Scoville, mentre il peperoncino Carolina Reaper ne misura ben 2,2 milioni.
  2. Il Carolina Reaper supera in piccantezza, seppur di poco, il peperoncino Scorpion che ne misura 2 milioni.
  3. Nel caso doveste orientarvi all’acquisto di questo tipo di peperoncino, tenete conto che nella scala di Scoville il Carolina Reaper si trova ben due posizioni più in alto rispetto al Ghost Chili (chiamato anche Bhut Jolokia, o Bih Jolokia o Naga Jolokia).

 

L’unico prodotto che – sempre in relazione a questa scala – è in grado di batterli tutti, è lo spray al peperoncino che può arrivare a misurare fino a 5 milioni di unità o anche oltre.

Per approfondire


***

Questo sito si basa sul supporto dei lettori: quando comprate attraverso i link sul sito, potremo ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione. Parecchi prodotti che presentiamo sono acquistabili online su Amazon, ma non siamo in alcun modo collegati ad Amazon. Il prezzo finale di vendita può variare per motivi indipendenti da noi: verificalo sempre prima di concludere l'acquisto.

Author: BFC

Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.