Calcitonina: cos’è, a cosa serve

- Posted by Author: BFC in Category: Condizioni endocrine | 4 min read

La calcitonina è un ormone che serve a regolare il metabolismo del calcio e dei fosfati ematici.
Conoscere i sui livelli è fondamentale nei casi di alcune malattie, tumorali sopratutto.

Calcitonina: cos'è e a cosa serve

La calcitonina

La calcitonina è un ormone prodotto dalle cellule parifollicolari dalla tiroide. Questo ormone polipeptide (polipeptide = sequenza lineare di aminoacidi uniti tra loro da legami peptidici) è composto da 32 aminoacidi.

Negli esseri umani viene prodotto principalmente dalle cellule parafollicolari della ghiandola tiroide (conosciute anche come cellule C). Nei pesci, negli uccelli e negli altri animali “non-mammiferi”, questo ormone viene prodotto dalle cellule del corpo ultimo-branchiale.

La sua principale funzione è di regolare il metabolismo del calcio e dei fosfati ematici, aumentandone la fissazione nelle ossa in presenza di livelli anomali. La sua maggiore utilità la si ha nell’ambito del carcinoma midollare della tiroide (CMT).

Al fine di poter mantenere integro il nostro scheletro, i suoi valori aumentano nell’età dello sviluppo, in gravidanza ed in allattamento, mentre i suoi valori diminuiscono con l’avanzare dell’età.

Fatte queste premesse, vediamo quali sono le funzioni della calcitonina, ed in che modo questo ormone agisce nel nostro corpo.

In che modo la calcitonina agisce nel nostro corpo

La principale funzione della calcitonina è di regolare il metabolismo del calcio e dei fosfati ematici, aumentandone la fissazione nelle ossa in presenza di livelli anomali, quindi agisce controllando i livelli di calcio e potassio.

  • Svolge questa funzione inibendo l’attività degli osteoclasti, le cellule che distruggono il tessuto osseo.
  • Quando gli osteoclasti distruggono il tessuto osseo, il calcio entra nel flusso sanguigno.
  • Prevenendo lo smantellamento dell’osso, la calcitonina riduce la quantità di calcio nel sangue.

Questo ormone sembra anche in grado di ridurre le quantità di calcio che i reni possono riassorbire, facendone diminuire ulteriormente i livelli.

La secrezione di questo ormone viene direttamente condizionata dai livelli di calcio del sangue.

  • Quando questi iniziano ad aumentare, il corpo risponde aumentando i livelli di calcitonina.
  • Quando i livelli di calcio diminuiscono, calano anche i livelli di calcitonina.

Quali sono i possibili disturbi collegati alla calcitonina

La calcitonina è un ormone unico nel senso che ancora non è ben conosciuto.

  • Ancorché i medici conoscano la sua funzione, non sono ancora riusciti a capire la ragione della sua presenza nel nostro corpo.
  • Inoltre,  quando i suoi livelli sono alti oppure quando sono bassi si hanno pochi sintomi.
  • Apparentemente il nostro corpo funziona in modo normale se i livelli di questo ormone tiroideo sono alti o bassi: infatti le persone a cui è stata rimossa tiroide, virtualmente non produrranno questo ormone, eppure non mostreranno alcun sintomo.

A volte, livelli di calcitonina elevati possono indicare l’esistenza di un raro tipo di cancro midollare della tiroide. Questo tipo di cancro, che ha inizio nelle e cellule parafollicolari o cellule C, può essere connesso ad una neoplasia endocrina multipla di tipo 2b e tipo 2a : tuttavia i livelli di calcitonina non sono la causa diretta del cancro, ma ne costituiscono appena un sintomo.

Quando consultare il medico

Se i tuoi esami del sangue indicano dei livelli di calcitonina elevati, oppure dei livelli bassi, dovresti parlare col tuo medico a questo riguardo, per stabilire se esiste una causa alla base di tutto ciò, o se ci sono dei problemi nella tua tiroide.

  • In particolare, se i tuoi livelli di calcitonina sono alti, valuta se chiedergli se sono necessari ulteriori test per escludere l’esistenza di un cancro.
  • Altrimenti i livelli – alti o bassi – di calcitonina avranno poca influenza sulla tua salute generale.

Se hai ancora qualche preoccupazione, parlane anche con un endocrinologo per avere il supporto di uno specialista in ormoni: il tuo medico di famiglia saprà indirizzarti verso il miglior endocrinologo più vicino a te. [1]

I farmaci a base di calcitonina: perché vengono usati

I medicinali contenenti calcitonina vengono solitamente somministrati come soluzioni che possono essere iniettate, ma negli ultimi anni sono anche disponibili come spray nasali. [2]

La calcitonina è stata isolata e depurata in laboratorio per la prima volta nel 1962.

Questo ormone si forma attraverso il clivaggio (scissione) proteolitico (processo di degradazione delle proteine da parte dell’organismo) di un prepropeptide più grande, codificato dal gene CALC1.

Questo gene, appartiene alla superfamiglia dei precursori ormonali comprende anche il peptide associato alla calcitonina, l’amilina umana e il precursore dell’adrenomedullina.

La calcitonina nelle patologie ossee

La calcitonina può essere prodotta in laboratorio ed utilizzata come medicinale per trattare o per prevenire quelle condizioni che portano alla perdita di calcio dalle ossa: questi farmaci sono utili (per esempio) contro l’osteoporosi, una patologia che porta ad avere ossa fragili e facilmente fratturabili.

La calcitonina è utile nel trattamento anche di altre patologie ossee come la malattia di Paget in cui viene interrotto il loro processo di rinnovamento e di riparazione, portando ad avere ossa grandi e malformate.

Un altro utilizzo della calcitonina si ha nel cancro avanzato che si è diffuso alle ossa.

La calcitonina potrebbe, per esempio, dare un beneficio anche alle persone che sono rimaste immobilizzate per lunghi periodi di tempo a causa di fratture importanti dovute all’osteoporosi e che quindi tendono a perdere minerali ossei.

A questi soggetti  questi farmaci potrebbero servire a prevenire la perdita acuta di tessuto osseo.

Per approfondire


***

I nostri servizi e contenuti sono solo a scopo informativo. Segretiperstarbene.it non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento. Questo sito si basa sul supporto dei lettori: quando comprate attraverso i link sul sito, potremo ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione. Parecchi prodotti che presentiamo sono acquistabili online su Amazon.it, ma non siamo in alcun modo collegati ad Amazon. Il prezzo finale di vendita può variare per motivi indipendenti da noi: verificalo sempre prima di concludere l'acquisto.

A questo articolo ha contribuito

Author: BFC

Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.