Condizioni di salute

Bruciori di stomaco: cosa mangiare e cosa non mangiare

Il bruciore può essere dovuto essere legato a diverse cause.
Possiamo soffrire di bruciore di stomaco anche dopo aver consumato un pasto abbondante: ci sono infatti alcuni alimenti che vanno evitati, mentre va data la preferenza ad altri.
Bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco (pirosi gastrica)

Il bruciore di stomaco (pirosi gastrica) è un problema che colpisce molte persone.

Può avere cause e origini diverse, ma é una condizione molto frequente che poco o tanto tutti abbiamo provato.

Il bruciore di stomaco (chiamato a volte anche acidità gastrica) si riferisce ad un dolore che sale dal basso ventre, e che provoca un senso di bruciore attraverso tutto lo stomaco e l’esofago.

Sono molte le cose che si possono fare, e molti sono gli accorgimenti utili a prevenire questo disturbo.

Perché si manifesta e quali possono essere le ragioni

Il disturbo del bruciore di stomaco (pirosi gastrica) si manifesta quando gli acidi che si trovano nello stomaco risalgono nell’esofago irritando le sue pareti, con conseguenti dolore e fastidio.

Il bruciore può essere provocato da diversi fattori.

  • Primo tra tutti da una cattiva alimentazione e da una dieta non bilanciata.
  • Vanno a colpire la digestione ed a provocare bruciori anche altre cause, come lo stress e l’ansia.
  • Ma anche a problemi più gravi come le gastriti, le ulcere ed i reflussi.
  • Per contrastare i bruciori solitamente vengono presi dei medicinali antiacidi oppure “il grande amico in ogni casa”, il bicarbonato di sodio.

Tuttavia, prima di passare ai medicinali o di arrivare ad abusare del bicarbonato, prendetevi il tempo di leggere questi nostri consigli circa i prodotti naturali da poter assumere, gli alimenti da mangiare e quali invece da evitare per prevenire il bruciore di stomaco.

Alcuni prodotti naturali utili a prevenire il bruciore di stomaco

Ecco una rassegna di prodotti utili a questo scopo.

i carboidrati

Se soffrite di bruciore di stomaco, forse il vostro corpo non sta assimilando nel modo giusto i vari alimenti che avete ingerito.

Infatti, per essere ben digerito ed assimilato ogni alimento ha bisogno anche dell’enzima “giusto”.

Ad esempio,

  • i carboidrati, che sono alla base di ogni nostro pasto, per essere assorbiti necessitano di un enzima alcalino;
  • l’assunzione di alimenti freschi come frutta e verdura permette di incrementare  nel nostro organismo la presenza di enzimi naturali,
  • perciò coi pasti sarà bene assumerli entrambi.

In ogni caso, mangiare della pasta e del pane ogni giorno aiuta ad assorbire gli acidi che provocano i dolori.

la banana

Questo frutto ha un grande potere contro gli acidi che provocano i dolori allo stomaco.

Oltre ad essere buona e ricca di elementi nutritivi, la banana aiuta la digestione e può alleviare anche altri sintomi intestinali.

la menta piperita

Se bevete un infuso alla menta piperita, le pareti dello stomaco avranno un sollievo immediato.

Purtroppo la menta piperita non è adatta nei casi in cui all’origine del bruciore di stomaco ci siano alcune patologie come l’ulcera, o per chi soffra di reflusso.

l’aloe vera

L’aloe vera è una pianta dai mille benefici,  che ci aiuta anche nei casi di bruciore di stomaco.

Grazie alle sue proprietà calmanti, se la assumete come bevanda o come infuso, avrete un immediato beneficio alle pareti dello stomaco.

lo zenzero

Anche lo zenzero, come l’aloe è diventato un alimento indispensabile nelle diete naturali e disintossicanti.

Assumere dello zenzero, macinato in un frullato, sotto forma di infuso o masticando caramelle allo zenzero, aiuta ad alleviare i dolori anche nel caso di bruciori allo stomaco.

In estremo oriente viene tradizionalmente usato da millenni per alleviare questi tipi di problemi.

il finocchio

La verdura verde aiuta sempre a tenersi leggeri ed equilibrati nell’alimentazione.

Il finocchio ha però anche delle proprietà calmanti.

Mangiatelo in insalata, fresco o anche al forno, oppure bevete degli infusi a base di finocchio ed aiuterete lo stomaco a rilassarsi.

l’argilla verde

Il miglior aiuto contro l’acidità che provoca il bruciore di stomaco è dato dall’argilla verde che, per le sue proprietà assorbenti aiuta a calmare il bruciore.

Per ottenere un  effetto purificante, sciogliete due cucchiaini di argilla in acqua; fatela riposare per un’intera notte e bevetela alla mattina (se preferite potete filtrarla).

la camomilla e la melissa

Sono due piante, che potete trovare tranquillamente già in bustine da infuso, e che sono da tutti considerate calmanti e rilassanti.

Oltre ad aiutare a distendere i nervi, hanno anche delle proprietà benefiche per il bruciore di stomaco e per combattere l’acidità.

l’acqua di cocco

L’acqua di cocco è una bevanda che si ottiene quando la sua noce è ancora verde, ed è quindi più ricca di proprietà utili per il nostro organismo.

Oltre ad aiutare a reidratare il nostro corpo, è molto utile per placare i bruciori di stomaco.

Il mio consiglio è di bere un bicchiere di acqua di cocco al mattino, possibilmente a stomaco vuoto.

Gli alimenti consigliati per combattere acidità e bruciore

Oltre a questi rimedi naturali per combattere l’acidità ed il bruciore di stomaco, esistono anche molti alimenti che si possono assumere al fine di una dieta equilibrata che aiuti il nostro organismo a combattere queste patologie.

Gli alimenti più indicati allo scopo sono,

  • il pesce,
  • il pollo,
  • la lattuga,
  • il sedano,
  • le zucchine,
  • le carote,
  • i legumi,
  • il riso,
  • le mele,
  • le pere,
  • e -come già detto-  il pane e la pasta.

Ricordatevi inoltre di usare pochi condimenti.

In piccole quantità l’olio extravergine di oliva, può aiutare a prevenire i bruciori.

Quanto ai tipi di cottura, è da preferire quella al vapore: comunque i tipi di cottura leggeri.

Gli alimenti e le abitudini alimentari sconsigliate

Naturalmente se si soffre di bruciori di stomaco, ci sono anche degli alimenti che vanno assolutamente evitati. Tra questi,

  • il peperoncino,
  • il caffè,
  • la pizza,
  • i pomodori crudi,
  • l’aglio,
  • la cipolla,
  • gli agrumi,
  • le bevande gassate.

E’ assolutamente sconsigliato anche l’alcol: quindi niente vino o birra.

Sono poi sconsigliate le salse come la maionese, il ketchup (salsa stuzzicante di origine orientale a base di pomodoro) e simili.

Sono da evitare le cotture pesanti, come le fritture, o quelle con molto sale e con molti condimenti.

Anche alcune abitudini non alimentari,

  • come il masticare le gomme
  • o come il fumare,

possono alimentare il bruciore di stomaco, e quindi e sarebbero da evitare.

Lo stile di vita ed il bruciore di stomaco

Non dobbiamo dimenticare che i bruciori di stomaco possono derivare anche dallo stress e dall’ansia.

Perciò un buon modo per alleviare i dolori, è anche quello di mantenere uno stile di vita più sano, e meno frenetico. Quindi,

  • dormire di più,
  • farsi un bel bagno caldo rilassante al ritorno dal lavoro,
  • cercare di riposare, magari aiutati dall’ascolto di musica o dalla lettura di un buon libro.

I farmaci contro il bruciore di stomaco

Per completare argomento, ecco alcuni farmaci da banco contro il bruciore di stomaco che potrebbero essere utili in caso di necessità:

L'autore

Un po’ poeta, un po’ punk e un po’ giornalista.
    Potresti essere interessato a:
    Condizioni di salute

    La fenomeno di Raynaud e la sindrome di Raynaud: sintomi e trattamenti

    Condizioni di salute

    L'enuresi notturna nei bambini

    Condizioni di salute

    La celiachia, o malattia celiaca

    Condizioni di salute

    La diarrea: sintomi, diagnosi, cure