Condizioni di salute

Il bruciore agli occhi: cause, altri sintomi, rimedi naturali

Vedremo di analizzare le diverse cause del bruciore agli occhi, i possibili sintomi ad esso collegati, i rimedi naturali contro questa fastidiosa sensazione.
bruciore agli occhi

Il bruciore agli occhi

Succede spesso di avvertire un prurito leggero oppure un fastidio continuo agli occhi:, specialmente la sera quando siamo stanchi o quando siamo stati in un ambiente inquinato.

Sono tutte sensazioni legate ad un disturbo molto comune che può colpire gli occhi di chiunque che, spesso, non è altro che un disturbo temporaneo e legato alla stanchezza.

Altre volte invece è un disturbo dovuto a patologie più gravi, che può anche essere un problema ricorrente e non più temporaneo.

Proprio per questo è bene conoscere le ragioni per cui avvertiamo il bruciore per poter poi opportunamente intervenire e, in molti casi, anche per poter prevenire il disturbo.

Vediamo allora alcune delle possibili cause del bruciore, gli altri sintomi ad esso collegati, e dei rimedi naturali per combattere questa fastidiosa sensazione.

Le cause comuni del bruciore agli occhi

Come appena detto, le cause possono essere diverse. Vediamo quali sono quelle più comuni.

Come detto, spesso il bruciore è legato solo alla stanchezza.

Dopo ore davanti ad uno schermo del computer, dello smartphone o della televisione, i nostri occhi si stancano per la loro continua esposizione ad una luce artificiale, ed iniziano a bruciare.

Anche le luci inadeguate come certe tipologie di neon, possono provocare bruciore agli occhi.

Un’altra causa molto comune è l’esposizione o il contatto con dei materiali o degli elementi dannosi:

  • la candeggina,
  • i fumi,
  • i detergenti,
  • ma anche più comunemente gli shampoo ed i saponi per il corpo.

Anche la polvere e lo smog possono provocare un fastidioso bruciore agli occhi, soprattutto dopo una loro esposizione prolungata (se queste dovessero essere le cause considera la possibilità di utilizzare un purificatore d’aria negli ambienti in cui passi la maggior parte della tua giornata: camera da letto, ecc.)

Non dobbiamo poi dimenticarci delle allergie

  • ai pollini,
  • ai peli,
  • ai trucchi,

Ma anche ad altre condizioni possono provocare bruciori agli occhi:  malattie stagionali, l’influenza e raffreddori.

Ma non solo: anche la mancanza di una adeguata lubrificazione degli occhi può provocare  delle fastidiose sensazioni di bruciore.

Gli altri sintomi del bruciore agli occhi

Quando avvertiamo bruciore agli occhi, ce ne accorgiamo,

  • per la fastidiosa sensazione di irritazione che avvertiamo.
  • anche per gli occhi rossi e per una lacrimazione eccessiva,
  • o, viceversa, per occhi secchi ed offuscamento della vista.

Alcune persone

  • possono anche avvertire la sensazione di avere qualcosa nell’occhio,
  • oppure avere una sensibilità alla luce maggiore del normale e difficoltà nelle lettura.

Nei casi più gravi, quando il bruciore agli occhi è legato ad altre patologie, come la congiuntivite, possiamo,

  • avvertire anche delle perdite giallastre,
  • un’alterazione della vista con la presenza di macchie scure.

In questi casi è bene consultare il proprio medico per degli accertamenti.

Nove rimedi naturali contro il bruciore agli occhi

bruciore agli occhi

Solitamente il bruciore agli occhi viene curato con delle gocce apposite o con della creme oculari, come la crema Perilux.

Tuttavia la natura ci regala anche molti rimedi naturali  “alternativi”per contrastare questo fastidioso disturbo.

Comunque, ed in ogni caso è sempre preferibile la prevenzione che, in questo caso, si risolve in una maggior attenzione all’esposizione a schermi, a luci, a sostanze tossiche.

Vediamo quali possono essere questi rimedi naturali.

1) impacchi freddi

Se soffrite di bruciore agli occhi, la prima cosa da fare è di bagnarvi con dell’acqua fresca.

Dopodiché potete prendere dei cubetti di ghiaccio, avvolgerli in un panno di cotone e appoggiarli delicatamente sulle palpebre chiuse.

Ma potete usare semplicemente anche una busta surgelata.

Il sollievo sarà immediato.

2) camomilla

La camomilla é uno dei rimedi naturali più utilizzati per calmare il bruciore agli occhi, soprattutto se questo é dovuto a malattie stagionali.

Basta appoggiare sulle palpebre chiuse delle bustine dell’infuso di camomilla, oppure immergere un panno delicato nell’infuso ancora tiepido e appoggiarlo sugli occhi.

3) cetriolo

Forse l’avrete visto fare nei film, forse l’avete usato come trattamento di bellezza.

In effetti, il cetriolo contiene molti antiossidanti e flavonoidi che aiutano a ridurre l’irritazione.

  • Tagliate il cetriolo a fette,
  • immergetele in acqua e ghiaccio per circa dieci minuti,
  • e poi appoggiate le fette sugli occhi chiusi per altri dieci minuti.

Immediatamente il bruciore scemerà, ed i vostri occhi ne avranno sollievo.

4) acqua

Nel caso i vostri occhi fossero molto secchi dunque arrossati, irritati e la vostra vista fosse alterata, sicuramente avrete bisogno di idratare non solo i vostri occhi ma tutto l’organismo.

In questo caso, bevete molta acqua e risciacquate gli occhi.

5) cucchiai ghiacciati

Più che un rimedio naturale, questo è un piccolo “trucco” tramandatoci dalle nonne.

Immergete dei cucchiai in metallo in un bicchiere con ghiaccio. Appena si saranno raffreddati, appoggiate un cucchiaio sugli occhi.

Quando questo cucchiaio incomincia a scaldarsi ed a perdere il suo effetto, cambiate cucchiaio.

Il metallo freddo è un vaso-costrittore: in questo modo placa l’irritazione e il rossore.

6) acqua di rose

L’acqua di rose aiuta a calmare il bruciore e l’arrossamento degli occhi.

Potete versare alcune gocce di acqua di rose su di un batuffolo di cotone, e poi appoggiatelo delicatamente sulle palpebre chiuse.

7) aloe vera

Non poteva di certo mancare l’aloe vera, uno dei rimedi naturali più miracolosi contro molti dei più comuni disturbi che ci colpiscono.

Mescolate del succo di aloe vera con dell’acqua in modo da creare un liquido che può essere utilizzato sia come gocce, sia come impacco per gli occhi.

8) miele e latte

Si sa, il miele contiene delle proprietà antibatteriche eccellenti.

Versate un cucchiaio di miele nel latte caldo (non bollente), e continuate a mescolare finché il miele non si sarà sciolto.

Potete utilizzare questa miscela sia attraverso delle gocce (due-tre gocce alla volta, più volte al giorno), sia come liquido per fare degli impacchi.

Grazie alle proprietà antibatteriche del miele, questo rimedio è consigliato nel caso si soffra di una congiuntivite.

9) patata

Grattugiate una patata, e appoggiate la poltiglia ottenuta sulle palpebre chiuse, per circa 15 minuti.

La patata ha delle proprietà astringenti che serviranno a ridurre l’infiammazione.

L'autore

Un po’ poeta, un po’ punk e un po’ giornalista.
    Potresti essere interessato a:
    Condizioni di salute

    I calcoli renali: le cause, i sintomi, i trattamenti

    Condizioni di salute

    Il bruciore di stomaco: le cause, i trattamenti

    Cibi e bevandeCondizioni di salute

    L'intossicazione alimentare: sintomi, come trattarla

    Condizioni di salute

    I disturbi glutine - correlati