Bevande detox: frullati, succhi, acque aromatizzate e detox

Le bevande per la disintossicazione del corpo servono alla salute del fegato ed a rimuovere le tossine. Illustreremo come preparare alcune di queste bevande utilizzando dei frutti e delle verdure facilmente reperibili al supermercato.

    1. Bevande detox
    2. Acque aromatizzate e acque detox
    3. Frullati e succhi
    4. Apparecchi per preparare le bevande
    5. Le tisane detox
    6. Cosa dice la scienza

Bevande “detox”

Sono numerose le bevande detox che si possono fare a casa propria con pochi “passaggi”: frullati, succhi ottenuti dalle piante e dalla frutta, tisane, acque aromatizzate.

Ancorché – come con di qualsiasi altra bevanda “detox” presente sul mercato del resto – ci siano poche prove scientifiche che supportino i benefici di queste bevande, noi dovremmo comunque trarre dei benefici nutrizionali dai prodotti a base di frutta e verdura fresca.

Tra le tante, ecco quelle che sembrano le più semplici e le più interessanti.

Acque aromatizzate, e acque detox

Iniziamo partendo dalle acque.

  1. Disintossicanti e drenanti sono tutte le acque.
  2. Aromatizzate sono le acque arricchita con erbe / frutti aromatici che normalmente vengono bevute attraverso una cannuccia.
  3. Detox sono le acque aromatizzate particolarmente adatte a depurare il nostro organismo.

Tra le tante ecco quelle che ci paiono le più semplici da preparare e le più interessanti sotto questi profili.

1. aromatizzata con cetriolo, basilico e fragole

Per drenare i liquidi che abbiamo in eccesso, per purificare il nostro corpo e per sgonfiare la nostra pancia non c’è di meglio che l’acqua aromatizzata con cetriolo, fragole e basilico. Ecco, per mezzo litro di bevanda, i suoi ingredienti:

  • ghiaccio,
  • acqua,
  • 3 foglie di basilico,
  • 1 fragola,
  • 3 fette di cetriolo.

Occorre naturalmente tritare le foglie di basilico e tagliare la fragola a fette. Il tutto va mischiato in una caraffa e lasciato in infusione per almeno cinque minuti.

Il cetriolo ci è d’aiuto per le sue proprietà drenanti, mentre il basilico riduce l’appetito.

La fragola dona un gusto piacevole alla bevanda. Si può bere quest’acqua aromatizzata più volte al giorno.

2. aromatizzata con mela e cannella

mela detox

Questa è un’altra acqua aromatizzata che ci aiuta a drenare i liquidi in eccesso e ad eliminare le tossine.

Come per la precedente ricetta, ecco gli ingredienti per mezzo litro di quest’acqua detox:

  • ghiaccio,
  • acqua,
  • metà mela,
  • una stecca di cannella.

Il procedimento è lo stesso visto sopra.

Basta mettere la mela e la cannella tagliate a pezzetti in una caraffa e lasciare in infusione qualche minuto.

L’effetto depurativo è garantito proprio dalle proprietà di questi due alimenti tagliati a pezzetti.

3. detox con limone e zenzero

limone

Non c’è nulla di più depurativo nell’acqua assieme all’accoppiata limone e zenzero.

Basta berla prima di fare colazione ogni mattina prima e ne sentirete immediatamente i benefici.

Per prepararla non si deve far altro che,

  • spremere un limone fresco ed metterlo assieme a dei pezzi di radice di zenzero,
  • mescolare e lasciare in infusione per pochi minuti e poi gustarvela prima del caffè.

4. aromatizzata con miele, zenzero e limone

miele

Questa è la versione invernale dell’acqua aromatizzata col limone e lo zenzero. Infatti la si beve calda. Per mezzo litro di acqua servono:

  • una scorza di limone,
  • un pezzettino di zenzero,
  • un cucchiaino di miele.
  1. Far bollire l’acqua col pezzo di zenzero ed il limone per circa 10-15 minuti.
  2. Lasciar raffreddare ed aggiungere il miele: la bevanda detox sarà pronta.

La combinazione di questi tre elementi favorisce la depurazione del corpo dalle tossine.

Frullati e succhi

I frullati sono bevande ottenute frullando diversi alimenti da soli, o insieme a dei liquidi.

I succhi sono il risultato della spremitura di frutti.

1. frullato di ananas, mela e sedano

ananas

Non c’è nulla di meglio di un buon frullato alla frutta per dare al nostro corpo il giusto apporto di energie e allo stesso tempo depurarlo dalle tossine in eccesso. Per preparare questo “smoothie” (gli smoothies sono dei frullati a base di frutta e verdura) servono,

  • 2 fette di ananas,
  • 1 mela,
  • 2 gambi di sedano.

Frullate il tutto con un po’ di ghiaccio, e l’effetto benefico è assicurato.

In questo modo assumerete anche le porzioni di frutta e verdura giornalmente consigliabili.

2. frullato verde

spinaci

Un altro frullato, che combina la verdura e la frutta, che potrà aiutare a purificarci. Gli ingredienti per questo frullato sono costituiti da,

  • un mazzo di baby spinaci,
  • un cetriolo tagliato a pezzi,
  • due gambi di sedano,
  • un pezzo di zenzero,
  • succo di mela.

Frullate il tutto in un mixer, aggiungendovi un po’ di ghiaccio.

Quando vedrete che il composto sarà diventato uniforme, versatelo in un bicchiere e quindi potrete gustarvi questa buonissima bevanda detox.

3. frullato detox arancione

carrote

Come ben saprete, la frutta e la verdura hanno diversi effetti benefici anche in relazione al colore che hanno. Per un effetto depurativo che sia efficace, consigliamo una bevanda detox arancione. I suoi ingredienti sono:

  • 2 carote,
  • 2 mele,
  • 2 lime (limette)
  • 1 gambo si sedano.

Lavate e tagliate ogni ingrediente a pezzi.

Spremete i lime (le limette) e frullate il tutto aggiungendovi anche un po’ di ghiaccio se volete avere una bevanda più fresca, perfetta per l’estate.

4. succo di mirtillo

mirtillo

Il succo di mirtillo, con le sue proprietà anti ossidanti e depurative è un vero toccasana per la salute.

Potete bere una tazza di succo di mirtilli a colazione o a merenda o, se proprio volete, potete anche creare uno smoothie a base di mirtilli aggiungendo – a mezzo litro di succo – una tazza di mirtilli ed una banana.

Anche in questo caso frullate il tutto, con un po’ di ghiaccio se volete.

La banana aggiungerà del potassio e delle fibre alle già numerose proprietà dei mirtilli.

5. frullato di pompelmo e avocado

pompelmo

Anche una semplice tazza di succo di pompelmo aiuta il nostro organismo a purificarsi; ma se unito all’avocado avrà ancora più minerali e ci darà più energia. Ecco gli ingredienti per questo frullato:

  • mezzo avocado,
  • 1 tazza di succo di pompelmo,
  • 1 tazza di succo d’arancia appena spremuta,
  • 1 banana.

Frullate il tutto con un po’ di ghiaccio, ed aggiungetevi un pizzico di zucchero o di stevia (un dolcificante molto apprezzato), solo riterrete necessario.

Anche frullati a base di barbabietole e cavoli giovano alla depurazione.

Apparecchi per preparare bevande: frullatori, centrifughe, estrattori a freddo

Frullatori, centrifughe ed estrattori a freddo sono gli apparecchi che ci consentono di preparare a casa nostra questa tipologia di bevande con macro-nutrienti diversi in relazione all’apparecchio utilizzato.

Nei paragrafi precedenti abbiamo parlato di frullati. Se a casa nostra non disponiamo di un frullatore, per preparare le bevande detox possiamo anche avvalerci di un estrattore a freddo o di una centrifuga.

L’importante è sapere che si otterranno differenti tipi di bevande – frullati, centrifugati, succhi – proprio in relazione al tipo di attrezzo utilizzato.

Per fare chiarezza sull’argomento, due parole per spiegare il principio di funzionamento di questi comunissimi accessori da cucina.

A. i frullatori

Dei tre accessori che stiamo per descrivere, i frullatori sono sicuramente quelli tradizionalmente più presenti nelle cucine degli italiani.

Sono dotati di una o di più lame metalliche che, ruotando ad altissima velocità, tagliuzzano in minuscoli pezzetti il frutto o la pianta che vogliano frullare.

Il risultato che ne deriva è un frullato composto dalla polpa e dal succo (del frutto/pianta), ovvero una bevanda che avrà una certa consistenza, e soprattutto che sarà ricca di fibre: due caratteristiche queste che potrebbero piacere oppure no.

B. le centrifughe

Le centrifughe nascono dall’esigenza di alcune persone di rimuovere le fibre dalle bevande a base di verdure e frutta. Può essere (ad esempio) che a qualcuno non piaccia il frullato a causa della sua consistenza, oppure può essere che uno non possa o voglia assumere fibre. In questi casi la centrifuga potrebbe essere la scelta più azzeccata.

La centrifuga sfrutta appunto una forza centrifuga per separare la parte solida dalla parte liquida. Il risultato è che ,da questa macchina, esce solo il succo senza fibre fibre.

C. gli estrattori a freddo

Gli estrattori a freddo sono apparecchi che pressano la frutta e la verdura ma, a differenza delle centrifughe lo fanno a più basse velocità.

Quindi producono dei succhi che mantengono la maggior parte delle proprietà nutritive del prodotto vegetale di partenza: cosa che avviene in misura minore nel caso delle centrifughe a causa della maggiore velocità e delle maggiori temperature che producono funzionando.

Altre bevande detox: le tisane

Non occorre dimenticate che anche molte tisane hanno proprietà depurative e aiutano io nostro organismo a eliminare le tossine.

Tutte queste bevande detox possono essere fatte semplicemente stando in casa senza grandi sforzi, ma posso assicurare che i loro benefici non mancheranno di farsi sentire!

Cosa dice la scienza

Attualmente nessuno studio scientifico è stato in grado di dimostrare che le bevande per la pulizia del fegato e la disintossicazione del corpo siano efficaci. Nel complesso possiamo elencare diversi argomenti che mettono in discussione l’efficacia di questi rimedi. Non esistono dati che dimostrino che:

  • alcune bevande sono in grado di rimuovere le tossine dall’organismo;
  • alcune bevande possano migliorare la naturale capacità del corpo umano di smaltire le tossine;
  • le persone sane accumulino tossine nel corpo.

La maggior parte dei fenomeni di disintossicazione avviene nel fegato. Le persone con malattie del fegato possono accumulare delle tossine (come ftalati, metalli pesanti, POP) nel sangue e nei tessuti grassi proprio perché il fegato non riesce a fare il suo lavoro.

Una volta in circolo nell’organismo, queste sostanze sono difficilmente rimovibili.

L’ideale sarebbe quindi di evitare l’assunzione di queste sostanze a priori, ovvero di ridurre il consumo di alimenti troppo elaborati, come i fast food, le patatine fritte, ecc.

Se alcune persone giurano di sentirsi meglio dopo aver assunto per un certo periodo bevande detox è spesso perché contemporaneamente hanno anche adottato uno stile di vita più sano, consumato meno cibi ultra-elaborati, mangiato di meno e fatto più attività fisica.


Articoli simili