Farmaci

L’arnica: compresse HEEL Arnica Compositum®, recensione e prezzi

L'arnica è una pianta erbacea. I suoi fiori vengono utilizzati per i numerosi principi attivi in essi contenuti: utili a ridurre i gonfiori, lenire il dolore, come antibiotici.
L'arnica viene usata sia sotto forma di gel, sia sotto forma compresse medicinali.
compresse arnica

L’omeopatia e la fitoterapia

1) l’omeopatia

L’omeopatia è una medicina -non convenzionale- che si basa sul principio di “similitudine: similia similibus curantur.

Sul principio cioè, secondo cui il rimedio per un malattia (detto rimedio omeopatico) è costituito da quella sostanza che produce in un soggetto sano gli stessi sintomi della malattia della persona malata che si intende curate.

Pertanto, nell’espressione dei sintomi che produce, il rimedio omeopatico è simile alla malattia.

Però la malattia “indotta” è di specie o di origine diversa: cioè non deriva (o non é composta) dallo stesso agente causale della “vera” malattia.

La sostanza (rimedio) omeopatica viene somministrata al malato in quantità minime, quindi viene diluita secondo quella che in omeopatia si definisce la potenza del principio omeopatico.

2) la fitoterapia

La floriterapia -una tecnica che si propone di riequilibrare determinati disturbi per mezzo di determinate essenze – è oggi largamente conosciuta.

Si tratta di una tecnica di medicina alternativa ideata dal medico britannico Edward Bach, conosciuta semplicemente col nome di fiori di Bach.

L’arnica montana

L’arnica montana è una pianta erbacea che cresce in terreni poveri e silicei. Soprattutto in montagna e soprattutto in Europa centrale, in Siberia ed in Nord America.

in medicina

In medicina vengono utilizzati i suoi fiori in virtù dei principi attivi in essi contenuti. Si tratta di principi attivi in grado – tra l’altro –

  • di riassorbire gli ematomi ed i gonfiori,
  • di diminuire il dolore e agire come degli antibiotici
  • e di evitare gli effetti collaterali causati dai comuni farmaci.

L’arnica viene utilizzata più comoda. di compresse.

come rimedio omeopatico

Come rimedio omeopatico, viene utilizzata soprattutto (ma non solo) sotto forma di compresse: particolarmente per trattare gli stati infiammatori

Secondo la teoria della medicina omeopatica l’infiammazione è un processo naturale di difesa dell’organismo e, come tale, questo processo non va inibito, ma va lasciato che faccia il suo decorso, impedendogli però di portarci delle complicanze (che capiterebbero invece nel caso l’infiammazione si dovesse protrarre troppo a lungo, o in modo troppo intenso).

come rimedio fitoterapico

L’arnica montana viene utilizzata anche nel campo fitoterapico.

Nell’ambito della floriterapia, l’arnica servirebbe a riportare «a galla» nella memoria un trauma, a fare uscire la coscienza dallo stato di apatia.

Dopo aver subito un trauma, uno shock o di un evento comunque stressante – l’arnica ricollega il nostro corpo fisico con i corpi sottili, e con l’Io superiore.

L’arnica consentirebbe questo sblocco, facendo riemergere nella memoria l’esperienza negativa passata, e permettendone quindi la rielaborazione.

HEEL Arnica Compositum®: le diverse forme farmaceutiche, prezzi

compresse arnica

Oltre che sotto forma di compresse, Arnica Compositum Heel è disponibile in commercio anche,

  • come pomata,
  • in fiale e gocce.

L’Arnica Compositum Heel è un medicinale omeopatico, ovvero un pseudo medicinale.

In quanto tale, non prevede un rimborso da parte del Servizio sanitario nazionale (ricordiamo che la scienza medica “ortodossa” non riconosce l’omeopatia come una medicina efficace).

HEEL Arnica Compositum® compresse: ingredienti, utilizzi, posologia

Le compresse HEEL Arnica Compositum® contengono degli estratti di questa pianta in bassissima concentrazione.

E ciò in quanto l’arnica montana è tossica per il fegato, e l’assunzione di alte concentrazioni può essere fatale.

Le compresse HEEL Arnica Compositum® contegno, oltre all’arnica montana, anche estratti di altre quattordici piante:

  • calendula,
  • hamamelis virginiana,
  • achillea millefolim,
  • atropa belladonna,
  • aconitum napellus,
  • mercurius solubili hannemani,
  • hepar sulfuris carbonica,
  • camomilla,
  • symphytum officinale,
  • belli perennis,
  • echinacea angustifolia,
  • echinacea purpurea,
  • hypericum.

Gli altri ingredienti contenuti nelle compresse: emulsionante alcol cetilstearico di tipo A, paraffina densa, vasellina bianca, etanolo 94% (m/m), acqua depurata.

la loro azione

Le compresse HEEL Arnica Compositum® hanno un’azione,

  • antisuppurativa,
  • analgesica e rigenerante,
  • antiedemigena,
  • modulante delle infiammazioni.

per quali condizioni sono indicate

In ragione delle particolari proprietà dell’arnica, le compresse Arnica Compositum®, vengono indicate per il trattamento di patologie infiammatorie quali:

  • le lesioni cutanee,
  • le otiti,
  • le gengiviti o il mal di denti,
  • gli strappi muscolari,
  • le fratture ossee,
  • le tendiniti,
  • le lombalgie,
  • le punture di insetti,
  • le ustioni di lieve entità,
  • le borsiti ed ematomi,
  • gli stiramenti di tendini,
  • la sciatica.

A differenza dei classici antinfiammatori FANS, le compresse Arnica Compositum Heel non bloccano le infiammazioni, ma le modulano lasciando che queste facciamo il loro naturale corso.

posologia

Si consiglia di assumere una compressa tre volte al giorno: la compressa deve essere lasciata sciogliere lentamente in bocca.

In caso di episodi acuti, è consigliabile invece assumere una compressa ogni 15 minuti fino all’attenuazione dei sintomi.

HEEL Arnica Compositum compresse: effetti collaterali, controindicazioni, avvertenze

Anche i prodotti omeopatici come HEEL Arnica Compositum® compresse non sono esenti da effetti collaterali.

Però possono essere spesso prevenuti rispettando rigorosamente le dosi e le avvertenze riportate sulle confezioni d’acquisto.

In ogni caso è sconsigliato assumere compresse a base arnica:

  • durante la gravidanza e l’allattamento;
  • in caso di problemi di digestione (l’arnica può irritare il sistema digestivo);
  • in caso di allergie all’arnica o ad uno dei sui altri estratti o eccipienti;
  • in caso di problemi di tachicardia;
  • in caso di pressione alta;
  • prima o dopo un intervento chirurgico (per via dei suoi effetti anticoagulanti);
  • in concomitanza con l’assunzione di farmaci anticoagulanti come Aspirina, Voltaren, Advil, ecc).

Avvertenze

Come già evidenziato, è bene tener presente che l’arnica presente nelle compresse è altamente diluita; mentre l’arnica pura è invece altamente tossica e non va mai assunta per via orale.

L'autore

Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
    Potresti essere interessato a:
    Farmaci

    I farmaci che incidono sul nostro sonno

    Farmaci

    Il paracetamolo, ed i farmaci a base di paracetamolo

    Farmaci

    La fenilefrina

    Farmaci

    Il destrometorfano (DXM), come farmaco per la tosse